Sammy Traoré ha sospeso 16 partite per insulti verso un arbitro



Di ritorno da gennaio nel suo club di allenamento, l'US Créteil Lusitanos, nel ruolo di coordinatore sportivo, Sammy Traoré si è recentemente distinto per il suo cattivo comportamento. Nel suo verbale, la commissione disciplinare, riunitasi il 3 aprile, ha emesso il suo verdetto e ha deciso di sospendere l'ex difensore del PSG (2006-2011) per sedici partite ferme. Anche il suo club è stato multato di 50 euro.

In questione, gli insulti pronunciati da Traoré a un arbitro nonché un atteggiamento aggressivo e irrispettoso nei suoi confronti il ​​23 marzo, durante una partita tra l'U16 del club cristoleano e il Racing Club de France in R1 (1-2).

Diverse irruzioni sul prato

Nel suo resoconto, l'assistente arbitro ha raccontato i fatti contestati all'ex nazionale maliano (21 presenze). Oltre ad aver attraversato il campo al rientro dagli spogliatoi, azione che ha ritardato la ripresa, l'allenatore “incoraggiava i suoi giocatori a commettere falli gravi sugli avversari”.

Sequestrare le partite ferme

Nella sua relazione inviata alla commissione, Sammy Traoré ha affermato di “non averlo fatto non ho avuto grossi problemi », Che cosa “Quando l’arbitro gli ha chiesto di tornare dietro il corrimano, lo ha fatto” E « (il suo) atteggiamento non era irrispettoso verso nessuno. »

Considerato che l'ex calciatore non ha fornito alcun elemento che gli consenta di discostarsi dalla versione dei fatti descritta dall'arbitro e che, non essendo iscritto a referto, non dovrebbe in nessun caso essere trovato in campo, la commissione disciplinare regionale gli ha imposto una sospensione di sedici partite dall'8 aprile.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *