Sapete quale predatore ispira più terrore?


Sapete quale predatore ispira più terrore nel regno animale? L’orso, il leone, l’orca o il lupo hanno qualcosa di cui preoccuparsi…

Amico, un nuovo super-predatore

Gli esseri umani vengono spesso definiti come superpredatore a causa della sua capacità di dominare e influenzare significativamente gli ecosistemitanto dalle sue capacità cognitive quanto dallo sviluppo delle tecnologie di cui è all’origine.

L’uomo è quindi capace di sopravvivere nella stragrande maggioranza degli ambienti terrestri, dagli aridi deserti alle regioni polari, per la sua capacità di costruirsi ripari e vestiario, o di trovare varie fonti di cibo. Abilità che non mancano impatto sulla fauna e sulla flora locali : tra deforestazione, inquinamento e urbanizzazione, il le attività umane modificano profondamente gli habitat naturaliinfluenzando la biodiversità e le dinamiche di molte popolazioni animali e vegetali.

IL addomesticamento di alcuni animali per cibo, lavoro o compagnia ha saputo trasformare anche molte specie e le loro ruolo all’interno degli ecosistemi.

uomo che cammina nella foresta
Crediti: Popartic/iStock

Gli animali temono gli esseri umani più dei loro predatori naturali

Secondo una notizia studio pubblicato sulla rivista scientifica Gli Atti della Royal Society Bnonostante il posto che l’uomo occupa nella catena alimentarevalutata allo stesso livello dell’acciuga, sarebbe la il predatore più temuto di tutti.

I ricercatori incaricati dell’indagine hanno così potuto studiare il reazione di diversi animali compresi cervi, canguri e opossum affrontati predatori naturali (cani, lupi o diavoli della Tasmania), e paragonarlo a quello che adottarono nei confronti degli umani. L’obiettivo è quello divalutare la paura cosa hanno mostrato queste prede quando si sono confrontate con queste due tipi di predatori.

READ  I ricercatori sviluppano un metodo per incoraggiare le cellule adipose a bruciare calorie

Per fare ciò, gli scienziati hanno utilizzato sistemi di risposta comportamentale automatizzati, tecnologie progettate per rispondere automaticamente ad azioni o comportamenti specificie rendendo possibile registrare le reazioni degli animali a rumori dei predatori, siano essi esseri umani o altri animali. È stato analizzato anche il comportamento di queste prede nei confronti registrazioni sonore di non predatori (pecore e altri erbivori). Risultato: gli animali spesso mostrano a la più grande paura degli esseri umani rispetto ai loro predatori naturali.

Questo nuovo studio non è l’unico a trarre tali conclusioni: molte indagini scientifiche lo rivelano animali selvatici mondiale reagisce molto più fortemente alla presenza dell’Uomo che a quella del suo predatori naturale.

un paio di cervi scappano
Crediti: Wrzesientomek/iStock





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *