Sasa Obradovic (Monaco) dopo il pareggio nei quarti di Eurolega: “La pressione è ancora sul Fenerbahçe”



Sasa Obradovic (allenatore del Monaco), dopo il vittoria (93-88) per il Roca Team contro gli Istanbuliti Venerdì sera nel corso di Gara-2 dei quarti di Eurolega : “Complimenti ai miei giocatori per il loro carattere. Non è stata una partita facile da giocare. Dopo la vittoria iniziale, il Fenerbahçe aveva acquisito un'enorme fiducia. Quando vedi alcuni degli scatti che hanno fatto stasera… è stato incredibile. Dovevi rimanere concentrato fino alla fine per sapere come riprenderti. Alla fine, abbiamo avuto una Jordan speciale (Loyd). Ha consegnato un fantastico ultimo trimestre. Ecco perché ci è mancato così tanto. Non è ancora al massimo della forma. Ma si vede che è un giocatore capace di fare la differenza.

Non dobbiamo però dimenticare gli altri. È stata una vittoria di squadra. Matthew Strazel e Mam Jaiteh hanno vissuto dei momenti fantastici. Matthew ha stabilito un ritmo migliore di quello che avevamo mostrato. Mam ha deviato molti tiri importanti di Wilbekin e Dorsey e ha dimostrato che la sua aggressività può essere utile contro i pivot che si allontanano dal cerchio. E poi ovviamente è stato importante anche Donatas Motiejunas (18 punti).

Quando si arriva a questo punto del quarto quarto, che iniziamo nove lunghezze più indietro (65-74), non è più una questione di tattica, ma di cuore e di carattere. Alcune persone hanno quell'istinto omicida, come Jordan. Sono sicuro che anche Matthew lo avrà, più tardi. Queste sono cose che puoi sentire. Abbiamo combattuto una grande battaglia difensiva nella fase finale. Adesso andiamo a Istanbul e i ruoli sono invertiti. La pressione è di nuovo su di loro. Dovremo essere coraggiosi e giocare la nostra pallacanestro, sperando di avere un Mike James leggermente migliore, perché finora è in difficoltà contro uno dei migliori difensori d'Europa (Nick Calathes).

READ  Maignan, Hernandez, Adli, Pavard e Thuram titolari, Giroud al posto del derby Milan-Inter

« Non c'è molto da aspettarsi a livello tattico, sono cadute le maschere »

Sasa Obradovic, allenatore del Monaco

Ora abbiamo tempo per prepararci e rigenerarci. Non c’è più molto da aspettarsi a livello tattico, le maschere sono cadute. Dobbiamo imparare da queste due partite e migliorare nell'esecuzione. »

Sarunas Jasikevicius (allenatore del Fenerbahçe): “Siamo sopravvissuti nel primo tempo grazie alla nostra grande abilità da tre punti. Il nostro terzo trimestre è stato molto buono e dietro tutto si tratta di dettagli. Un rimbalzo mal negoziato, un errore da non commettere. Bravo al Monaco e al suo allenatore Sasa Obradovic. Meritano la loro vittoria. Ma la serie è ancora lunga. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *