Sasa Obradovic (Monaco) dopo la prima vittoria contro il Paris nella finale di Betclic Elite: “Chi può credere che vinceremo 3-0? »


Sasa Obradovic (allenatore del Monaco), sud vittoria (90-80) contro Parigi questo martedì: “È importante aver vinto, quella era davvero la cosa principale. 1 punto, 20 punti, 30 punti, il gap non ci interessa, basta vincere… Il Paris ha giocato una partita a 5 domenica sera e continuano a correre come dei matti, è davvero impressionante. Abbiamo imparato dalle partite precedenti e siamo partiti bene, controllando i loro giocatori chiave. Il Parigi non ha più nulla da perdere nel secondo tempo e accelera. Come spesso accade, quando siamo soddisfatti del risultato, alla fine iniziamo a provare cose pazze. Ma con loro la partita può sfuggirci velocemente… Non possiamo rilassarci un attimo. Dovremo essere costanti per più di tre partite. Chi può credere che vinceremo 3-0? Non me. Non mi sto preparando per quello. Devi essere pronto per una lunga serie, è solo un incontro. »

Jaron Blossomgame (ala del Monaco): “Il Parigi ha uno stile di gioco unico. Quindi sì, non siamo stati concentrati per 40 minuti, ma lo siamo stati per gran parte della partita. I ragazzi hanno giocato bene insieme. Giovedì sarà una partita molto più difficile. Il vantaggio di avere una squadra di 14 giocatori è che tutti possono fare buone cose. Mamma (Jaiteh) è stato grandissimo per noi, è fantastico riaverlo in salute. Peter (Cornelie) ha fatto un buon lavoro nel scoraggiare il post 5, Donta (Sala) anche, pure. Pensiamo di avere una racchetta migliore della loro e lo abbiamo dimostrato. »

READ  League of Legends: cambio di formato nei Masters EMEA, sei posti per la Francia

« Sanno come attaccare il canestro, questa è la loro forza e dobbiamo correggerlo come squadra »

Mikael Jantunen, ala grande del Paris, dopo la sconfitta contro il Monaco

Tuomas Iisalo (allenatore del Paris): “Dovremo alzare notevolmente il nostro livello per essere competitivi in ​​questa serie. Per quanto riguarda la stanchezza che può averci colpito questa sera, non siamo tipi che cercano scuse. Ho semplicemente sottolineato che queste condizioni non erano ottimali per offrire un prodotto basket al miglior livello possibile. Abbiamo fatto il meglio che potevamo nel tempo concesso. Siamo stati sfortunati in alcuni tiri. La nostra percentuale da tre punti (21%) è lontana dai nostri standard di questa stagione, anche se dobbiamo ristudiare il video per determinare la percentuale di questi tiri che sono stati presi in ritmo, aperti o contestati. Ma in questo sport succedono cose inaspettate, anche per questo il basket è interessante. Il nostro problema più grande stasera è stato soprattutto in difesa. »

Mikael Jantunen (ailier-fort de Paris): “Quando fanno le loro cose, sono bravi, estremamente difficili da fermare. Non dobbiamo ripetere il modo in cui abbiamo iniziato se vogliamo avere una chance in questa finale. Stanchezza? Non possiamo dirlo, loro erano più fisici, giocavano più forte. Sanno come attaccare il canestro, questa è la loro forza e dobbiamo correggerlo come squadra. Mike James? Sappiamo che è un giocatore eccezionale e che può avere questo tipo di vittorie. »

READ  Il francese Moreno Fendero affronterà sabato un argentino in Quebec



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *