Scoperta di un enorme giacimento di litio sotto la Pennsylvania


È stata appena fatta una scoperta nel campo dell'estrazione del litio: un vasto giacimento non sfruttato di questo elemento essenziale è stato trovato nelle acque reflue di un sito di fratturazione del gas in Pennsylvania. Questa rivelazione potrebbe potenzialmente soddisfare una parte significativa della domanda di litio negli Stati Uniti, aprendo nuove opportunità per l’industria delle batterie e della tecnologia.

Una richiesta sempre più pressante

Il litio è un elemento chimico metallico leggero e altamente reattivo ampiamente utilizzato in molti campi grazie alle sue proprietà uniche. È diventato particolarmente essenziale nel produzione di batterie ricaricabili agli ioni di litio. Queste batterie vengono utilizzate in una moltitudine di applicazioni, tra cui telefoni cellulari, laptop, fotocamere, veicoli elettrici e sistemi di stoccaggio di energia rinnovabile. Il litio offre un'elevata densità di energia, una lunga durata e una ricarica rapida, rendendolo la scelta ideale per batterie portatili e applicazioni che richiedono una lunga durata della batteria.

Attualmente, la maggior parte del litio mondiale viene prodotta in Australia, Cile e Cina, il che solleva preoccupazioni in merito dipendenza di alcuni paesi dalle importazioni di questa risorsa strategica. Con l’aumento della domanda legata alla transizione verso i veicoli elettrici e le tecnologie avanzate, è diventato imperativo per queste ultime garantire la propria fornitura di litio.

Litio
Crediti: jroballo / iStock

Una scoperta strategica negli Stati Uniti

Gli Stati Uniti, che qualche mese fa ne individuarono appunto uno dei maggiori depositi di litio nel mondo nella caldera McDermitt, hanno recentemente isolato un nuovo sito in grado di soddisfare in parte la loro domanda. Lo studio, condotto dai ricercatori del Laboratorio Nazionale di Tecnologie Energetiche, ha infatti evidenziato l'esistenza di quantità consistenti di questo elemento nelle acque reflue prodotte dalla fratturazione idraulica delle rocce nei pozzi di gas Marcellus Shale, in Pennsylvania. Questa risorsa finora sconosciuta potrebbe coprire secondo le stime, fino al 40% della domanda di litio negli Stati Uniti.

READ  Questo esperto avverte della minaccia dei robot assassini

Si noti inoltre che l’estrazione tradizionale del litio non è priva di controversie, a causa del suo impatto ambientale e delle emissioni di anidride carbonica associate. Questa scoperta offre quindi a alternativa promettente sfruttando un sottoprodotto spesso considerato un prodotto di scarto della fratturazione idraulica.

Grazie a efficienti metodi di estrazione, fino al 90% del litio presente in queste acque reflue potrebbe essere recuperato. Tuttavia, saranno necessarie ricerche future per valutare l’impatto ambientale di questo metodo di estrazione e per sviluppare impianti pilota in grado di implementare questa tecnologia in modo efficace. Se gestito in modo responsabile, questo nuovo approccio potrebbe contribuire a ridurre la dipendenza dalle importazioni di litio e ad accelerare la transizione verso un’economia più verde e sostenibile.

I dettagli dello studio sono pubblicati sulla rivista Rapporti scientifici.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *