Scoperta di un nuovo dinosauro con braccia ridicolmente piccole


Un nuovo membro della famiglia dei dinosauri abelisauridi, Collezione inakayali, è appena entrato sulla scena paleontologica e possiede una caratteristica notevole: armi ridicolmente leggere, anche per gli standard dei dinosauri della sua famiglia. Scoperto nella Formazione La Colonia della Patagonia, questo fossile di 70 milioni di anni offre uno spaccato affascinante della diversità dei dinosauri alla fine del Cretaceo.

Un nuovo abelisauride in Sud America

IL abelisauridi sono una famiglia di dinosauri teropodi carnivori che fiorì principalmente durante il tardo Cretaceo, da circa 100 a 66 milioni di anni fa. Questo gruppo di dinosauri era diffuso in diverse regioni del mondo, tra cui Sud America, Africa, India ed Europa. I suoi arti si distinguono per i loro crani massicci e per le loro dimensioni relativamente piccole rispetto ad altri grandi dinosauri carnivori della stessa epoca, come i carcarodontosauridi e i tirannosauridi.

Il Carnotaurus è uno degli abelisauridi più emblematici. Famoso per il suo cranio piccolo e profondo, le caratteristiche corna frontali e le braccia estremamente corte, questo predatore misurava circa 8-9 metri di lunghezza. Più recentemente, i paleontologi hanno identificato i resti di un altro rappresentante di questa grande famiglia: Collezione inakayali.

Braccia molto corte

Lo scheletro parziale di Collezione inakayali comprende diverse ossa del cranio, vertebre dorsali, un'anca completa, elementi della coda e due arti inferiori quasi completi. Queste scoperte sono state fatte come parte di un progetto finanziato dalla National Geographic Society incentrato sulla fine dell’era dei dinosauri in Patagonia.

Il nome della specie, derivato dalla lingua del popolo Tehuelche della Patagonia, onora uno dei suoi antichi leader, Inakayal. Questa specie viveva approssimativamente 70 milioni di anni e coesistette con altri importanti dinosauri della regione, come il Titanosaurus Titanomachia gimenezi.

La Formazione La Colonia, dove si trova il fossile di Università coinvolto è stato scoperto, risulta essere di cruciale importanza per comprendere l'ecosistema dei dinosauri alla fine del Cretaceo. Questa scoperta evidenzia la diversità degli abelisauridi poco prima della loro estinzione.

READ  Vi presentiamo un incredibile sottomarino ispirato alla manta
Collezione di dinosauri
Lo scheletro parziale di Collezione inakayali recuperato in Patagonia. Crediti: Gabriele Lio

Rispetto al cugino Carnotaurus, Collezione inakayali regali caratteristiche craniche distinte e dimensioni più piccole. Inoltre non aveva le corna frontali e le aveva braccia ancora più corte. La loro funzione è ancora indeterminata. Come il Carnotaurus, queste armi potrebbero tuttavia essere state utilizzate per corteggiamento o comunicazione.

I dettagli dello studio sono pubblicati sulla rivista Cladistica.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *