Scoperta di un pianeta attorno a una stella che vivrà per 100 miliardi di anni


Gli astronomi hanno annunciato la scoperta di SPECULOOS-3b, un pianeta delle dimensioni della Terra in orbita attorno a una nana ultrafredda, una stella solo leggermente più grande di Giove. Costituisce quindi il secondo sistema conosciuto di questo tipo, il primo è il famoso TRAPPIST-1 che ospita sette pianeti delle dimensioni della Terra. Situato a una distanza di 55 anni luce, questo nuovo sistema offre un’opportunità unica di esplorazione.

Scoperto pianeta delle dimensioni della Terra attorno a una piccola stella

IL nane rosse sono le stelle più comuni nell'Universo. Sono caratterizzati dal loro dimensioni ridotte, massa relativamente bassa e temperatura relativamente bassa rispetto ad altri tipi di stelle. Nonostante il nome, possono apparire arancioni o addirittura giallastri a causa della loro bassa temperatura superficiale.

Queste stelle sono anche estremamente durevoli e bruciano il loro carburante a un ritmo molto lento. Alcune nane rosse possono bruciare il loro idrogeno decine di miliardi di anni, che li rende potenzialmente in grado di sostenere la vita per periodi di tempo estremamente lunghi. A causa della loro lunga durata di vita, della loro abbondanza nella Via Lattea e della loro relativa stabilità, le nane rosse sono diventate obiettivi di grande interesse nella ricerca di esopianeti potenzialmente abitabili.

La stella attorno alla quale prende il nome questo nuovo pianeta SPECULOOS-3bha una temperatura superficiale due volte più fredda di quella del Sole, rendendolo approssimativamente mille volte più scuro. Sappiamo anche che il pianeta è strettamente legato alla sua stella. In effetti, SPECULOOS-3b compie una rivoluzione completa in termini di semplicità diciassette ore ed è esposto a sedici volte più radiazioni al secondo rispetto alla Terra. Questa estrema vicinanza probabilmente significa che il pianeta lo è bloccato dalle maree con un lato sempre immerso nella notte perpetua e l'altro costantemente illuminato.

READ  Le “onde anomale” della materia oscura potrebbero disturbare le orbite delle stelle

Gli astronomi sono stati in grado di caratterizzare la stella e stimare che la sua età sia approssimativa sette miliardi di annirendendolo un host stellare che non è né troppo giovane né troppo vecchio.

pianeta nano rosso
Illustrazione di un pianeta attorno a una nana rossa. Crediti: dzika_mrowka/iStock

Un'occasione di osservazione

Sebbene la presenza di un'atmosfera sia improbabile, gli astronomi sono entusiasti all'idea di poter studiare il pianeta mentre passa più volte dietro la sua stella con il telescopio spaziale James Webb (JWST). Queste osservazioni potrebbero infatti confermare la presenza o l'assenza di un'atmosfera e, qualora fosse assente, ciò consentirebbe di studiare direttamente la superficie rocciosa del pianetauna novità assoluta nella storia dell'astronomia.

Julien de Wit, professore associato di scienze planetarie al MIT, sottolinea l'importanza di questa scoperta. Afferma infatti che SPECULOOS-3b è il primo pianeta per il quale possiamo considerare di limitare le proprietà superficiali oltre il Sistema Solare. Sottolinea inoltre che comprendere la composizione di questi mondi extrasolari è cruciale per determinarne l’abitabilità e valutare la probabilità della vita altrove nell’Universo.

Questa scoperta apre nuove entusiasmanti prospettive per lo studio degli esopianeti e la ricerca della vita oltre il nostro Sistema Solare. Comprendendo le condizioni di abitabilità attorno a una stella diffusa quanto le nane ultrafredde, potremmo quindi ottenere informazioni cruciali sulla probabilità della vita nella galassia e oltre.

I dettagli dello studio sono pubblicati sulla rivista Astronomia della natura.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *