Secondi nel test event, la coppia Jandard-Bouyer conferma le proprie ambizioni olimpiche



Tra meno di tre mesi, venerdì 2 agosto alle 11, Alexis Jandard e Jules Bouyer decolleranno per la finale sincronizzata di 3 metri e una serie di sei tuffi che potrebbero regalare loro una medaglia olimpica, senza precedenti per questa disciplina in Francia. Questo mercoledì, nel Centro acquatico di Saint-Denis che ospiterà gli eventi di Parigi 2024, i due compagni di squadra hanno confermato le speranze riposte in loro dalla delegazione francese piazzandosi secondi nel “test event”, un evento senza paletti ufficiali ma che ha riunito cinque delle otto nazioni qualificate ai Giochi (mancavano Cina, Spagna e Messico).

Dopo aver rovinato un penultimo tuffo che li ha relegati temporaneamente al quarto posto, i francesi sono riusciti a realizzare un ottimo ultimo passaggio e sono stati battuti solo dagli inglesi Anthony Harding e Jack Laugher, vice-campioni del mondo a Fukuoka nel 2023… davanti a Jandard (27 anni) e Bouyer (21 anni).

“Urlava così tanto che mi sono detto: ‘Sto per iniziare a piangere’”.

Più stabile nella serie, Jules Bouyer lo aveva comunque  » Paura « secondo la loro allenatrice Clémence Monnery, all'avvicinarsi di questa prova davanti a circa duemila spettatori, una folla insolita per questa disciplina riservata.

L'interessato ha confermato: “Era così forte che mi sono detto: « Sto per iniziare a piangere. » È il suono che ci influenzerà ai Giochi. Passando dalle urla enormi per incoraggiarci al silenzio completo per sentire il conteggio di Alexis, la transizione è brusca. Quest'estate, se sarà davvero piena, dovrai farti trovare pronto. »

Ancora in fase di aggiustamento, in particolare su un nuovo tuffo introdotto nella loro serie, i Blues faranno un'ultima uscita in gara durante gli Europei di Belgrado a giugno. Al termine di questa prova al Centro Acquatico, Clémence Monnery è convinta: “Dobbiamo puntare in alto (Giochi) e non dirti che è terzo o niente. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *