Serie Euro 84 (15/17): Spagna miracolosa



Arrivato a Saint-Lambert-des-Bois la mattina presto, Michel Hidalgo ha apprezzato che la Spagna avesse sfidato i pronostici contro la Danimarca (1-1 ap, 5 tab a 4), il giorno prima a Gerland: “È meglio che il finale non sembri un déjà vu. »“Evitare la Danimarca non è stato male, concorda Philippe Bergeroo. Avevamo una squadra tecnica ed è stato sempre complicato contro le squadre atletiche che avevano molto impatto. »

Installato di sera al Petit-Trianon di Versailles, la Spagna sembra un miracolo. Già la sua presenza agli Europei è un miracolo: grazie ad una dubbia vittoria contro Malta (12-1) nell’ultima partita di qualificazione dove avrebbe vinto con undici gol di scarto, ha battuto la nazione con meno gol segnati. Anche gli spagnoli incontrarono le peggiori difficoltà materiali per raggiungere la Francia. L’11 giugno hanno impiegato più di otto ore per raggiungere Lione da Cadice, via Malaga e due scali aerei a Madrid e Barcellona.

“Tra il 1982 e il 1984 non sono cambiato. Sono lo stesso… con un po’ di fortuna. »

Il portiere spagnolo Luis Arconada, prima della finale

Sull’orlo dell’eliminazione nei gironi, la salvezza arriva al 90′ contro la Germania Ovest (1-0), grazie al difensore del Gijon Antonio Maceda, ancora decisivo nel pareggio contro la Danimarca. Aggiungiamo la resurrezione di Luis Arconada. Condannato alle critiche dopo il fallimento del Mundial del 1982, il portiere della Real Sociedad, che festeggerà i suoi 30 anni il giorno prima della finale, è tornato al livello che lo aveva incoronato miglior portiere di Euro 1980, unito al successo: tre parate volte dai suoi montanti contro i tedeschi, si salvò ancora due volte contro i danesi.

READ  Nadir Hifi parteciperà alla Summer League con i Timberwolves

Ma la Spagna arriva alla finale con una squadra decimata. Privo di Andoni Goikoetxea infortunato contro la Germania Ovest, Miguel Muñoz dovrà fare a meno anche del suo salvatore Maceda o Rafael Gordillo, squalificati per la finale. Mentre portavano con sé il cartellino giallo ricevuto durante la sulfurea partita contro Malta, entrambi hanno ricevuto un’ammonizione contro la Danimarca. Con grande sgomento di Pablo Porta, presidente della Federazione spagnola, che castiga Georges Courtney, l’arbitro inglese del tempo, descritto come “miglior giocatore della squadra francese”.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *