Sostituto di Romelu Lukaku in Belgio, Loïs Openda aspetta pazientemente il suo turno


È una statua di 31 anni che non ha intenzione di demolire visto che culmina a 85 gol in 115 presenze, lui che ne ha segnati solo 2 in 17, e ancora nessuno sotto l'era Domenico Tedesco. Ma Loïs Openda, 24 anni, unico secondo centravanti della lista belga dato che Michy Batshuayi non è stato convocato, ha scelto di continuare a studiare al capezzale di Romelu Lukaku. Si basa sulla sua eccellente stagione al Lipsia, dove i suoi 4 gol in Champions League e i suoi 24 in Bundesliga, lo hanno reso un rispettabile successore di Christopher Nkunku, partito per il Chelsea la scorsa estate.

« A partire da Lensgli ho spiegato che volevo fare un passo un po' più in alto, ce lo ha spiegato l'8 giugno, allo Stade Roi-Baudouin, da novello sposo. Sono migliorato, sono cresciuto come giocatore. Il mio trasferimento mi ha aiutato molto. Mi guardano in modo diverso durante la selezione. Devo riuscire ad essere efficace in Nazionale. Non mi faccio pressione per questo. Come ho fatto nel club. Raggiungerò questo obiettivo. Approfitto del consiglio di Romelu (Lukaku). Partecipiamo insieme alla rifinitura. Voglio aiutare la squadra, contribuire al pressing, saper tenere la palla spalle alla porta, guadagnare profondità. Non c'è nessun blocco. Ma è certo che quando arriverà, sarà bello. »

“Nelle partite mando più di dieci chilometri a partita. Sto facendo più sprint ad alta intensità. Ho acquisito fiducia»

“Sono molto felice a Lipsia, conferma l'attaccante, che non si è fatto mancare nulla della stagione della sua ex squadra artesiana. La preparazione non è stata facile. Abbiamo lavorato molto fisicamente per durare tutta la stagione. Non ricordavo che fosse così difficile in Francia. A volte concatenavamo tre sessioni giornaliere con l’allenamento con i pesi. Nelle partite invio più di dieci chilometri a partita. Sto facendo più sprint ad alta intensità. Ho acquisito fiducia. La nostra squadra è giovane. Segno e do assist (settembre). Sono nel mio bel periodo. Tocca a me continuare su questa strada. »

Nella sala d'attesa della selezione, nel rispetto della gerarchia e dell'animazione offensiva a punto unico, Openda mantiene la fiducia del suo allenatore. Prenderà tutto il possibile, anche se non è riuscito a calciare il rigore nel 2-0 contro il Montenegro (5 giugno), riservato a Leandro Trossard. L'ex giocatore del Bruges e del Vitesse Arnhem ora ha molte speranze con i Devils, che inizieranno il loro Europeo questo lunedì sera a Francoforte contro la Slovacchia (18,00). a seguire in diretta con commento), la sua seconda competizione importante dopo la Coppa del Mondo in Qatar.

READ  Fabien Causeur, terzino Real Madrid: "Guerschon mi ha detto: "sei una caillera!" »

“Abbiamo un gruppo giovane, supervisionato dall’esperienza degli anziani, analizza. Usiamo questa energia per creare qualcosa di speciale. Non affrontiamo squadre del calibro della Francia al primo turno. Ma non sarà facile (Slovacchia, Romania, Ucraina). Ci siamo preparati a gestire questa situazione. E se superiamo il primo turno, affronteremo una nazione più grande. Possiamo scommettere sul Belgio. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *