Sponsorizzazioni, stranieri, budget: le verità di Gérard Le Saint



« Se vinciamo contro il Metz saremo campioni al 99%. Dai ! Lo dico io: se vinciamo, nei prossimi cinque anni saremo campioni almeno quattro volte! » Gérard Le Saint lo ha detto con spavalderia. Bravo nel suo stile, diretto. Un po' una provocazione prima dello scontro tra il Brest, club di cui è presidente dal 2012, e il Metz, campione in carica, in visita all'Arena questo mercoledì sera, davanti a un pubblico tutto esaurito (4.700 biglietti).

I risultati del calcio non avranno alcun impatto economico

A quattro giornate dalla fine con cinque punti di vantaggio su… Metz, il BBH è leader e l'unico imbattuto. Il 17 gennaio in Mosella, la squadra di Pablo Morel ha inflitto l'unica sconfitta a quella di Emmanuel Mayonnade (23-22). Del che, Il Santo aveva confidato al nostro collega da Lorena repubblicana : « Cosa invidio a Metz? Il suo allenatore! » Perché allora non provare a fregarlo? “ È formattato Metzrisponde il capo, scoppiando a ridere. Evitiamo già di rubare loro troppi giocatori. » Lo ha fatto comunque con regolarità, come nel caso di Ana Gros (oggi al Györ), l'esterno sloveno “rubato” al Metz nel 2018, prezioso durante una stagione di successo del BBH 2020-2021: titolo nazionale, Coupe de France e finale di Champions League.

Ciò non ha impedito che Laurent Bezeau venisse sostituito da Pablo Morel che questa volta non sarà mantenuto, incoronazione o meno. “ La gente dimentica che noi stipuliamo contratti e che non siamo obbligati a rinnovarli », spiega Le Saint, direttore aziendale. Ha scelto di reclutare l'ex nazionale Raphaëlle Tervel (45), in un anno sabbatico attivo da quando ha lasciato la sua posizione di vice allenatore al Györ la scorsa stagione. “ Ha esperienza, conosce la Champions League, è popolare in Paese. Per lei è una sfida, un po' come Pablo quando arrivò da noi. Diamo loro gli ingredienti per avere successo. »

READ  Gotterup resta in testa, i Blues sono duri al Myrtle Beach Classic

Il budget annuale della BBH ammonta a 7,5 milioni di euro. La qualificazione europea dei calciatori vicini, presieduta dal fratello Denis, avrà conseguenze? “ No, resterà lo stesso. È piuttosto un cocktail di soddisfazioni e felicità, è il territorio che risorge, acquista valore », esulta, titolare insieme al fratello della rete Le Saint, il secondo gruppo di distribuzione di prodotti freschi in Francia.

“Il 50% della nazionale francese gioca all’estero. Come si diventa campione europeo? »

A inizio stagione si era offeso perché la dotazione minima per l'accesso alla Women's Pro League non era più alta (1 milione di euro). Riferimento alle difficoltà finanziarie di alcuni, che hanno portato alla dichiarazione di fallimento. “ La Lega vuole arrivare a 12 club in due anni, questo è un bene. È difficile avere uno status traballante, semi-professionista, semi-associativo. I piccoli club fanno molto fai da te. Se la passano e il giorno in cui le cose vanno male, scompaiono. » Si scagliò anche contro Lega e Federazione, troppo direttive per i suoi gusti, soprattutto in fatto di sponsorizzazioni: « Ci impongono cose senza che noi lo sappiamo. Va un po' meglio ma c'è ancora del lavoro da fare. »

READ  Angel Di Maria non dovrebbe tornare al Rosario Central, la sua società di allenamento

L'esilio dei nazionali francesi

Il presidente ha anche sollevato la questione della limitazione del numero degli stranieri e del fatto che molti nazionali francesi andranno in esilio. Formatasi alla BBH, Alicia Toublanc raggiungerà Valcea in Romania. “ Quello che mi dà più fastidio è che il 50% della nazionale francese gioca all'estero. Come si diventa campione europeo?peste Le Saint. Volevo chiedere al presidente (dalla Federazione, Philippe Bana) che non possono giocare nella squadra francese o che abbiamo diritto a più di sei stranieri. »

Desiderata dal club bretone, Estelle Nze Minko, capitano dei Bleues, ha prolungato il suo contratto con il Györ. “ Siamo sempre stati i secondi nella sua lista… Oggi non abbiamo alcun track record (europeo cioè)”, misura il manager. Un nuovo titolo di campione francese e una campagna continentale più sostanziosa la prossima stagione (che questa volta si fermerà all'ottavo posto) aiuterebbero il BBH a crescere ulteriormente.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *