Steeve Blanc-Mappaz dopo Grenoble-Montpellier: “Li abbiamo fatti dubitare, non bastava”



Steeve Blanc-Mappaz (capitano e terza fila dell'FC Grenoble): “Questa partita, anche se persa, è stata importante per la nostra storia; importante perché, visto quello che abbiamo messo in noi stessi da inizio stagione, quello che lasciamo come ricordo doveva essere all'altezza. È difficile fallire in due punti, volevamo rimontare, ma c'è anche tanto orgoglio nell'aver dato il massimo oggi. Il Montpellier, al contrario, è stato pragmatico e ha saputo tirarsi indietro. Abbiamo sempre lo stesso problema, non sappiamo uccidere il gioco quando è necessario. Nella ripresa abbiamo mancato la linea; li abbiamo fatti dubitare ma non è bastato.

È stata la mia ultima partita. Vorrei ricordare l'avventura umana che abbiamo vissuto insieme, abbiamo vissuto tutte le emozioni in questa stagione con ragazzi che sono amici, fratelli. Anche questa settimana siamo riusciti a mobilitarci, anche se francamente mi chiedevo se saremmo riusciti a cambiare la situazione dopo la sconfitta in finale. »

“In una partita da Top 14, il minimo errore si paga in contanti”

Wilfried Hulleu, ala del Grenoble

Wilfried Hulleu (ala dell'FC Grenoble): “E' frustrante finire a due punti, torniamo via disgustati, con la sensazione che fosse alla nostra portata. Ma in una partita da Top 14, il minimo errore viene pagato in contanti. Ecco, sono un po' sul fondo del mare ma so che abbiamo mostrato una faccia vera e possiamo essere fieri di noi stessi. in questa stagione siamo andati fino alla fine; abbiamo vinto un quarto e mezzo, abbiamo avuto un buon accesso… La prossima stagione dovremo basarci su ciò che siamo riusciti a fare in questa stagione. »

READ  League of Legends: cambio di formato nei Masters EMEA, sei posti per la Francia

Régis Montagne (pilastro dell'FC Grenoble): “Perdere per due punti… ovviamente siamo delusi. Sono stati realisti, abbiamo risposto lottando, in tutti i settori. e perdiamo la nostra efficienza. Abbiamo perso la scorsa settimana, abbiamo perso lì… Lo sport è così. La stanchezza sì, c'era ma con questo pubblico, il contesto di tutta la nostra stagione (sei punti in meno prima dell'inizio, più due in più a dicembre, per problemi finanziari), la stanchezza, lo dimentichiamo, è solo il cuore e la voglia resta. Nonostante le due sconfitte in una settimana, resta la sensazione di aver disputato una stagione di successi. Il 1° luglio ci è stato detto che avevamo una possibilità su due di rimanere disoccupati. Stiamo tornando dall'inferno. Tra cinque anni, tutti saranno contenti di questa stagione in cui ci incontreremo di nuovo. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *