Stiliana Nikolova Campionessa europea a tutto tondo


Da quando russi e bielorussi sono stati squalificati, abbiamo assistito ad un valzer vertiginoso e piuttosto gioioso tra le medaglie d'oro individuali. I Campionati Europei che si sono conclusi domenica a Budapest lo hanno confermato poiché è stata la bulgara Stiliana Nikolova a succedere alla connazionale Boryana Kaleyn (4a), e a precedere le ultime due campionesse del mondo nella classifica generale, l'italiana Sofia Raffaeli, incoronata nel 2022, e la tedesca Darja Varfolomeev, regina del 2023.

A 18 anni, Nikolova non è estranea, avendo finora vinto medaglie di bronzo ai Campionati del mondo 2023 e ai Campionati europei 2022 e 2023. Ginnasta tascabile (1,41 m) che gioca con la sua esecuzione di velocità, è la figlia del calciatore Iliya Dyakov. , che ha giocato ai Mondiali del 1986, e Paulina Nikolova, membro dell'ensemble sacro ai Mondiali del 1983 e del 1985. Fu anche sua madre ad avviare Stiliana al Cairo, dove la bambina nacque e crebbe fino all'età di 13 anni e la scelta di Nikolova di partire da sola per continuare la sua preparazione in Bulgaria.

Le francesi sono undicesime nella competizione a tutto tondo

In questa competizione a tutto tondo, la francese Hélène Karbanov è scivolata al 15° posto. “È un’occasione partecipare a questa finale perché mi sono qualificato in ultima posizioneha reagito la 19enne Calaisienne. Non avevo niente da perdere, mi sono alzato senza pressioni. Iniziare con il nastro mi ha dato fiducia, è l'esercizio su cui mi sento più a mio agio. Sono contento di quello che ho prodotto e parto rassicurato sulle mie potenzialità. »

READ  League of Legends: cambio di formato nei Masters EMEA, sei posti per la Francia

Durante le finali agli attrezzi, hanno vinto quattro giovani donne diverse: Kaleyn al cerchio, Raffaeli alla palla, la nuova sensazione israeliana Daniela Munits (16 anni) alle clavette e Varfolomeev al nastro.

Per quanto riguarda i gironi, la Bulgaria vinse la competizione a tutto tondo, davanti all'Italia, futura vincitrice della finale dei 5 cerchi, e alla Spagna, che poi dominò la finale dei palloncini con il nastro. La Francia, rappresentata da Justine Lavit, Manëlle Inaho, Célia Joseph-Noël, Lozéa Vilarino e Aïnoha Dot-Espinosa, ha avuto un passaggio più che delicato ai nastri del pallone e si è dovuta accontentare dell'11° posto nella competizione a tutto tondo.

Ma le pupille di Anna Baranova e Sara Bayon, nonostante qualche imprecisione nelle traiettorie dei lanci, hanno resistito fino ad ottenere un 8° posto nella finale a 5 cerchi.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *