Sydney McLaughlin-Levrone brilla nei 200 metri a Los Angeles



Sydney McLaughlin-Levrone, prevista per i 400 ostacoli, si è ritirata una settimana fa dall'evento in cui detiene il record del mondo (50″68) di gareggiare nei 200 metri, il secondo in questa stagione. Glielo hanno tolto mentre gli organizzatori della Il Gran Premio di Los Angeles (incontro “oro” del Continental Tour) aveva invertito il senso di partenza dei 200 metri, l'americana è riuscita a gestire una corsa completa, distinguendosi rapidamente dalla folla all'uscita della curva non si indebolisce, riducendo di 31 centesimi il suo primato personale con 22.07 (-0.3 m/s), secondo tempo mondiale quest'estate.

I due 800 metri in programma hanno deliziato il pubblico del Drake Stadium. Innanzitutto Halimah Nakaayi ha infranto il suo record ugandese vincendo per sei millesimi di secondo sull'etiope Tsige Duguma (1'57″56 per entrambi i corridori). Alla fine del programma, anche Bryce Hoppel ha ottenuto una splendida vittoria in 1'43 « 68. Il campione del mondo indoor in carica sembrava un po' lontano a 150 m dal traguardo, ma ha realizzato un finale implacabile e fluido, portandosi dietro Isaiah Jewett (1'44″02), 2° davanti al britannico Jake Wightman (1'44 » 10, 3).

Molto combattuta anche la finale dei 1500 metri femminili, tra le etiopi Diribe Welteji (3'55″25) e Freweyni Hailu (3'55″48).

READ  Pieno successo per l'arrampicata francese nelle qualificazioni alle Budapest Olympic Qualifier Series

Samba-Mayela nel suo nuovo standard

Cyréna Samba-Mayela ha raggiunto i suoi nuovi standard nei 100 metri a ostacoli, una settimana dopo aver il record francese è di 12″52. Questa volta il vento è stato leggermente contrario (-1 m/s) e la nativa di Champigny-sur-Marne si è stabilizzata con il tempo di 12″63, conquistando il 3° posto, dietro a Tonea Marshall (12″55) e Alaysha Johnson (12 « 57), ma davanti a Jasmine Camacho-Quinn (12″66), sua compagna di allenamento, che aveva corso in riserva dopo essere stata informata di una falsa partenza. Dopo l'esame, il portoricano, campione olimpico in caricaè stato finalmente inserito nella classifica.

Nei 100 m la vittoria è andata a Kyree King tra gli uomini (10″11, vento +0,6 m/s), davanti al botswanese Letsile Tebogo (10″13), e a Melissa Jefferson (11″27, – 2,4 m/s) nelle donne.

Il campione del mondo dei 400 metri del 2022 Michael Norman ha continuato la sua serie di vittorie consecutive con il tempo di 44.53, il suo secondo miglior tempo della stagione. Il 26enne americano ha battuto il grenadiano Kirani James (44.85). Nei 400 ostacoli, Rai Benjamin ha firmato l'inizio più vincente della sua carriera con 46″64, cancellando la migliore prestazione mondiale (MPM) della brasiliana Alison Dos Santos (46″86 la scorsa settimana a Doha). Grande prestazione anche nel lancio del peso, con i 22,93 m dell'americano Joe Kovacs.

READ  Sam Bennett vince la 2a tappa dei Quattro Giorni di Dunkerque, nuovo successo per Decathlon AG2R



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *