Tadej Pocacar al traguardo della 9a tappa del Tour de France: “Mi sono divertito”



Tadej Pocacar (EAU), all’arrivo il 9° passo : “Volevo prima sopravvivere a questa fase. Sono successe molte cose. Mi sono fermato a fare pipì ed è andato tutto a gonfie vele! Ci sono state delle staccate fin dal primo settore di sentieri bianchi, ma se avessimo avuto vento laterale la gara sarebbe stata ancora più dura. Ho provato a forzare un po’ la decisione, perché mi piacciono queste gare su strade bianche. Inoltre è nella mia natura essere offensivo, mi sento molto meglio davanti che dietro. Per questo ci ho provato, ma con il vento contrario non era la giornata migliore per fare la differenza.

Ad un certo punto Jonas Vingegaard e Matteo Jorgenson si sono rifiutati di collaborare con me per cercare di superare Remco Evenepoel e Primoz Roglic. Avremmo potuto sbarazzarcene in quel momento e quasi garantire un posto sul podio alla fine del Tour, ma in un certo senso me lo aspettavo. E’ così, ognuno fa la sua gara come vuole. Mi sono trovato meglio in questa prima settimana del Tour che in tutte le mie prime settimane precedenti. Certo, in alcune speciali c’è stato un po’ di nervosismo, come ieri (sabato), con vento, pioggia e tanti cambi di direzione, ma è normale, bisogna solo rimanere concentrati. Sinceramente mi sono divertito, sono felice di arrivare in questa situazione al primo giorno di riposo. »

READ  Ugo Humbert raggiunge gli ottavi di finale a Wimbledon



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *