Teddy Riner non parteciperà ai Mondiali, due mesi prima delle Olimpiadi di Parigi



Teddy Riner non parteciperà ai Mondiali di Abu Dhabi (Emirati Arabi Uniti), che inizieranno questa domenica. Il francese non correrà quindi il 23 maggio, giorno dei +100 kg, dodicesimo titolo planetario dei pesi massimi, ad un anno dalla vittoria dell'edizione disputata a Doha (Qatar). Non proprio una sorpresa dal momento che Franck Chambily, il suo eterno allenatore, ha dichiarato il 5 maggio dopo la vittoria di Riner al Grande Slam tagico: “Faremo il punto della situazione dopo il Grande Slam del Kazakistan. L'obiettivo non è fare i Mondiali ma rischiare di lasciare gli 8 (dopo i Mondiali), vedremo. Non ci proibiamo nulla. »

Come previsto, il guadalupano non era schierato il 12 maggio ad Astana. Trascorso tale termine, il suo staff ha quindi valutato la probabilità che il tre volte campione olimpico (nei +100 kg nel 2012 e nel 2016 e a squadre miste nel 2021) venga espulso dai primi 8 della classifica olimpica (è 4°) e quindi non essere seminato a Parigi quest'estate. Il che lo esporrebbe a un pesante pareggio fino ai quarti come avvenne a Tokyo nel 2021: Riner aveva incontrato in questa fase il russo Tamerlan Bashaev ed era stato battuto (3° nei +100 kg alla fine).

Questo spiega anche la decisione presa dal francese e dal suo staff di restare sulla posizione iniziale: non partecipare ai Mondiali e concentrarsi sulla preparazione olimpica. Attualmente Riner sta svolgendo uno stage a Marrakech, dove è abituato a farlo da diversi anni. La sua assenza dai Mondiali libera quindi un posto per la squadra francese. Nonostante l'annuncio tardivo (il sorteggio avrà luogo questo sabato a mezzogiorno, ora francese), la Federazione ha finalmente deciso di schierare Daniyl Zoubko nella categoria -81 kg. Una selezione resa ancora più possibile in quanto il giovane è già presente ad Abu Dhabi come compagno di allenamento.

“Vogliamo dare esperienza ai giovani in vista delle prossime Olimpiadi”spiega Frédérique Jossinet, presidente del comitato di selezione della Federazione. Daniyl Zoubko ha un profilo simile a quello di Alpha Djalo, tarchiato, fortissimo nel kumi-kata (guardia). Se si trova di fronte ad avversari che Alpha potrebbe potenzialmente incontrare alle Olimpiadi, questo ci darà informazioni sulla loro strategia. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *