Teddy Riner vince l'Open di Madrid poche settimane prima delle Olimpiadi di Parigi 2024



Si trattava solo di un Open, un evento secondario del circuito, ma l'idea era proprio quella: affinare il lavoro svolto in allenamento in configurazione gara. Questa domenica, alle porte di Madrid, Teddy Riner ha vinto il suo secondo Open consecutivo, una settimana dopo quello di Marrakech.

« Soddisfatto perché anche stanco, anche con un po' meno freschezza del solito, riesco ad esprimermi. È solo preparazione, non sono i Giochi, né un Campionato del Mondo. Quindi faccio il mio lavoro, continuo la preparazione. Non mi rallegrerò » ha confidato Teddy Riner, dopo il protocollo.

Alla fine un po' di spavento

Come la domenica precedente, il francese è entrato in gara nei quarti di finale e quindi aveva solo tre incontri da combattere prima della finale dei +100 kg. Al via il guadalupesco ritrova Tieman Diaby, già dominatore Marrakech ma in semifinale. Anche se un po' lento ad andare avanti, Riner alla fine ha archiviato la questione.

Questo Open di Madrid permette a Teddy Riner di segnare altri 100 punti nel ranking olimpico e di superare così Tatsuru Saito per 30 punti (5200 a 5170). Il giapponese è uno dei suoi principali rivali alle Olimpiadi. Entrambi sono registrati per il Lima Open in Perù il 22 giugno. Teddy Riner si è divertito a mantenere la suspense della sua presenza – “ Non lo so, vedremo » ha detto ridendo – ma non dovrebbe gareggiare da qui al 2 agosto, giorno dei +100 kg ai Giochi.

Da domenica sera il francese si dirigerà in Croazia dove dovrà completare cinque giorni di allenamento, con un carico di stranieri. Accompagnato da Christian Chaumont che ha sostituito, dall'Open di Marrakech, Franck Chambily sulla poltrona tecnica, ancora presente nello staff.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *