Thierry Henry: “L’ultima volta che ho ricevuto così tanti rifiuti ero al college”



Ancor prima che la domanda fosse posta, Thierry Henry l'aveva anticipata. No, la pre-lista dei 25 giocatori selezionati per competere alle Olimpiadi di Parigi, annunciata lunedì, non è definitiva. “È la meno virtuale, la lista del momento”, ha detto il tecnico della nazionale olimpica francese, che ha ancora un po' di tempo per correggersi. « Può evolversi fino al 3 luglio e, secondo me, si evolverà » ha aggiunto, prima di dettagliare le sue scelte.

“Questa pre-lista comprende molti giocatori del Lille e anche due del PSG, club che non hanno ancora dato il via libera per rilasciarli. Quali elementi hai ricevuto per selezionarli?
Ci saranno sicuramente delle discussioni. Abbiamo incontrato tutti i presidenti dei club di Ligue 1 e Ligue 2 il 15 dicembre in videoconferenza. Abbiamo presentato le Olimpiadi e i ritiri. Abbiamo parlato con tutti. C'è stato un piccolo problema, le famose tre settimane di ferie per poter recuperare. Abbiamo deciso di rimuoverne uno (Per la preparazione). Questo era l’unico vincolo a livello di club. Hanno capito la situazione e sono rimasto lì.

Perché avete selezionato solo due giocatori over 23 (Alexandre Lacazette e Jean-Philippe Mateta), tra i tre autorizzati?
Abbiamo ricevuto due no venticinque minuti fa, poco prima di scendere. È stato difficile tornare indietro (solo due). Ma nella lista finale ci saranno tre giocatori over 23, questo è certo. Non è facile trovarsi nella situazione di chiedere ad alcuni club stranieri di lasciare i propri giocatori. Sono nei loro diritti, non è una data FIFA. Cercheremo di trovare il modo di ottenere giocatori, ma credetemi, non è facile.

“Ci saranno tre giocatori over 23 nella lista finale, questo è certo”

Come speri di integrare Warren Zaire-Emery e Bradley Barcola, già selezionati con la A dell'Euro?
Non è ancora la lista, dovremo discuterne. Warren è un caso speciale. È anche in procinto di conseguire il diploma di maturità. Cercheremo di avere la migliore squadra possibile. Dovremo avere una bella discussione, perché stiamo parlando dell'integrità di un giocatore. Ma d'altra parte, quando guardiamo la situazione, con un gruppo di 18 giocatori più quattro sostituti da allenare, per le partite da giocare con il caldo, aggiungiamo giocatori delle altre categorie. Sono ben consapevole delle situazioni di Warren e « Barco », e anche di altri. Ci diamo una certa possibilità di avere la migliore squadra possibile.

READ  Alexander Zverev vince in cinque set contro Holger Rune negli ottavi di finale al Roland Garros

Hai tracciato una linea definitiva sulla presenza di Kylian Mbappé?
No, siamo ancora fiduciosi. Non sappiamo cosa accadrà fino al 3 luglio. Ho dovuto fornire un vero elenco. Siate un po’ più nella verità del momento, anche se tutto è aperto a tutti. Non chiudi la porta a nessuno, tranne che non ci sono discussioni. Vieni, chiedi, ti dicono di no e te ne vai. L'ultima volta che ho ricevuto così tanti rifiuti ero alle medie.

Qual è stato il messaggio dei dirigenti del Real Madrid riguardo a Mbappé?
Le persone con cui ho parlato sono state molto dirette.

Conoscevi le difficoltà da superare accettando questa missione ma pensavi che sarebbe stato così difficile?
Quando sono arrivato, ho parlato (Silvano) Riesame (l'ex allenatore degli Espoirs), so perché ho parlato dell'ex allenatore. Ho giocato nelle giovanili, so quanto sia difficile. La Francia A non si rifiuta. Ma quando vedi un collega come Landry Chauvin, che ha ricevuto 33 « no » all'ultimo Mondiale U20, è dura.

“Non ci sono discussioni. Vieni, chiedi, ti dicono di no e te ne vai”

Fate distinzione tra club francesi e stranieri?
Molti giocatori della lista giocano in Francia. Finora non c'è stato alcun rifiuto da parte dei club francesi.

Moussa Diaby era selezionabile?
Sì, ma per i club stranieri è lo stesso, purtroppo non c'era alcuna possibilità.

Come spieghi l'assenza di Rayan Cherki?
L'ambiente è semplicemente fornito. È aperto a tutti. Ma c'è qualcosa di divertente: non ti dispiace che non ci sia (Posizione) gusto o (Benedetto) Badiashile? È ancora importante. A livello tattico come puoi gestire la situazione senza ragazzi della tua generazione? Non è sempre ovvio.

“Le persone rispettano le regole, questo lo si saprebbe se gli esseri umani rispettassero qualcos’altro”

Elye Wahi era uno di loro ma hai scelto di non trattenerlo.
posso capire (ci chiediamo). Bisognava fare una scelta. Ci saranno sempre dei delusi ma ancora una volta la lista non è chiusa.

Sei deluso o infastidito da questa situazione?
NO. I club hanno i loro diritti, il mio discorso non è cambiato. Non c'è stato nemmeno un discorso, aspetti una risposta sperando che… Sarà difficile. Me lo aspettavo da qualche parte, sarei rimasto più sorpreso il contrario. Le persone rispettano le regole, questo lo si saprebbe se gli esseri umani rispettassero qualcos'altro. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *