Tiger Woods, dopo il 1° turno del PGA Championship: “Posso adattarmi abbastanza facilmente”



« Come stai dopo questo primo round? »
Ogni giorno è un po' diverso dall'altro. Ma è così, devi affrontarlo. A volte mi sento benissimo e altri giorni soffro un po' di più. Mi sento un po' più forte ogni giorno, ma mi mancano alcuni giri in gara. Non gioco dai tempi del Masters. È un po' diverso che giocare in Florida in casa. Mi ci sono volute quasi tre buche per entrare nel vivo delle cose, per iniziare a colpire bene la palla, per comprendere appieno l'adrenalina, la velocità dei green, l'atmosfera. Ma posso adattarmi abbastanza facilmente.

Hai degli obiettivi in ​​termini di velocità della palla e di mazze?
No, non so assolutamente quali siano i numeri. Non posso davvero dirtelo. Guardo queste statistiche a casa, al driving range, ma nei tornei non mi interessano. Cerco solo di fare buoni colpi, alla giusta distanza, questo è essenziale.

Cosa ne pensi delle difficoltà del Valhalla di questa settimana?
Sono davvero molto densi. La pioggia e l'umidità degli ultimi giorni rendono le cose ancora più complicate. Poi tutto dipende da come viene posizionata la palla. Possiamo avere bugie con la possibilità di giocare un legno 3 ed altre in cui siamo obbligati a fare un tiro. L'ho avuto al 13° e al 15° e ho dovuto fare un layup. Ma se sei sul fairway, non devi preoccuparti di questo e devo fare meglio venerdì in quella zona. »

READ  Alexis Lebrun agli ottavi di Lubiana, battuto Simon Gauzy



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *