Tom Vaillant nella top 10, Laurie Canter unica leader degli European Open



Membro della LIV, Laurie Canter approfitta dell'assenza di un torneo nel circuito dissidente per brillare nel DP World Tour. Infatti, questo venerdì, l'inglese ha messo a segno uno splendido 66 e si è seduto da solo sulla poltrona di leader (-12 in totale). Lanciato perfettamente con un birdie riuscito alla sua prima buca, alla 10, il 34enne ha poi attaccato le bandiere per incatenare il birdie alla 14 e l'aquila alla 15. Alla 18, il nativo di Bath ha messo ancora una volta il rosso sulla sua carta grazie ad un chip restituito dall'esterno del green.

Poi, alla buca numero 1, Laurie Canter ha mostrato le sue abilità nel putting, restituendo una corda di quasi 10 metri, per raccogliere il suo quarto birdie della giornata prima di convalidare un quinto a 4: « Oggi ho messo davvero bene e ho colpito bene la palla. Penso di aver centrato ogni fairway, il che è molto importante se vuoi ottenere un buon punteggio qui. Penso di fare molte cose buone con il mio gioco, il mio gioco corto mi ha salvato alcune volte. Questo fine settimana sono determinato a continuare ad attaccare il campo il più possibile e a giocare nel miglior modo possibile. Non vedo il motivo di aspettare.« 

De Bruyn e Norgaard in agguato, Porteous può ancora avvicinarsi

In agguato, Jannik De Bruyn e Niklas Norgaard (-9 totali), autori di un bel punteggio di 68 (sei birdie, uno bogey), sono a tre lunghezze dalla testa della classifica. Garrick Porteous si colloca provvisoriamente al 4° posto (-7). Fermato dal buio, il britannico è uno di quei giocatori che non ha fatto in tempo a concludere questo girone di ritorno, disturbato dalle condizioni meteo. Dopo 14 buche giocate, ha già realizzato quattro birdie (per uno bogey) e sabato mattina avrà l'opportunità di avvicinarsi al podio.

Forte Valoroso e Guerriero, Langasque Intrappolato

Yuto Katsuragawa, Pablo Larrazabal, Guido Migliozzi, Jayden Schaper e Tom McKibbin si classificano al 5° posto (-6 in totale). La top 10 è completata da altri cinque golfisti che condividono la 10a posizione (-5). Troviamo Calum Hill, Eddie Pepperell, Sean Crocker, Lauri Ruuska (a cui restano cinque buche da affrontare) e Tom Vaillant. Applicato, il francese è stato particolarmente preciso nei suoi attacchi sui green, che gli hanno permesso di convalidare tre birdie (per uno bogey) e registrare un punteggio di 71.

Il suo connazionale Julien Guerrier segue al 15° posto (-4). Il 38enne ha anche completato il percorso del Green Eagle Golf Courses in 71 colpi (quattro birdie, due bogey). Provvisoriamente 48° (per totale), entreranno in classifica anche Jeong weon Ko e Frédéric Lacroix. Romain Langasque non sarà invece presente durante la giornata del trasloco. Così, il Riviera ha vissuto un secondo turno complicato, firmando un round di 76 (tre bogey, due birdie, un doppio bogey) e si trova al 73esimo posto (+2)

READ  Foot2Rue affronterà il Muchachos FC nell'ultima partita della Coppa del Mondo dei Kings

Allo stesso modo, Clément Sordet (86esimo, +3 totale) Mike Lorenzo-Vera, Adrien Saddier (95esimo, +4), Ugo Coussaud (108esimo, +5), David Ravetto (127esimo, +7) e Antoine Rozner (139esimo, +9 ), fermati lì.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *