Tuomas Iisalo (allenatore del Paris, dopo la vittoria sull'Asvel in gara 4): « Abbiamo smesso di autocommiserarci »



Tuomas Iisalo (allenatore del Paris, vincitore dell'Asvel ai supplementari in gara 4 delle semifinali): “Cominciamo dal peggio. Abbiamo dato all'Asvel tutte le possibilità possibili per rimontare in questa partita, abbiamo giocato la nostra età perché siamo una delle squadre più giovani del campionato, affrontando un avversario composto da veterani. Capiamo anche perché così tanti stendardi di campioni sono esposti lassù in questa stanza. Abbiamo avuto molti problemi con i rimbalzi offensivi (20 rimasti ad Asvel) e i problemi legati ai falli, ma siamo rimasti dinamici e i giocatori hanno intrapreso le azioni necessarie, non solo TJ Shorts (34 punti, 13 passaggi) ma tutti gli altri che hanno fatto in modo che gli aiuti non arrivassero e in queste condizioni, TJ prenderà la decisione giusta.

Cosa dicevamo prima della proroga? (strappato dall'Asvel su rimbalzo offensivo) ? Abbiamo smesso di piangerci addosso. I giocatori parlavano ancora di questa occasione mancata di chiudere la partita nell'ultimo quarto, ma era la sensazione peggiore che si potesse provare in quel momento. Ci siamo concentrati su questi cinque minuti supplementari e con giocatori non necessariamente abituati a finire le partite (come l'ala Justin Simon). Adesso siamo 6-0 nelle partite a eliminazione diretta per noi. (3 e Leaders Cup, 1 e Eurocoupe et 2 e spareggi) e mostra il carattere di questa squadra. »

Edwin Jackson (Asvel dietro, 24 punti): « È crudele? » Penso che sarebbe stato crudele per loro. Non so se meritiamo di essere in partita in questo momento, è un miracolo che siamo riusciti ad andare ai supplementari. Dobbiamo essere molto migliori. Non abbiamo un indirizzo in tre punti (3 su 20, 15%) perché non creiamo i tiri che vogliamo, sono contestati, a fine possesso o forzati, e hanno poche possibilità di entrare. Non è proprio la difesa del Parigi, ma a volte è colpa della nostra mancanza di disciplina. Alla fine dei tempi regolamentari abbiamo comunque segnato più di 80 punti, che non ci impediscono di realizzare ciò che vogliamo fare. Dobbiamo migliorare in difesa.

READ  Marta vuole concludere la sua carriera internazionale dopo le Olimpiadi del 2024

(Sulla partita di TJ Shorts) Ne segna 34 ma controlliamo bene Nadir (Hifi, 14 punti in 4 tiri su 14) ma sono i tiri di Mikael Jantunen o i rimbalzi offensivi di Justin Simon che non dobbiamo lasciarci alle spalle, prima di questi uno contro uno di TJ Shorts. »

Pierric Poupet (allenatore dell'Asvel) : “Stasera serviva un po' più di abilità, probabilmente un po' più di controllo della palla. Quando perdi così tante palle e hai così poca abilità da tre punti, diventa complicato. I ragazzi hanno litigato, non posso criticarli su questo. Dobbiamo schiarirci le idee, rimobilitarci e andare a dare il massimo domenica a Parigi. Meritano la vittoria stasera, dobbiamo trovare insieme le soluzioni per mostrare più serenità. Lo abbiamo già fatto in passato. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *