Turchia: Earvin Ngapeth molto vicino al titolo iridato con l'Halkbank Ankara



E presto un altro trofeo, il venticinquesimo in trentotto finali, da riporre nell'armadio di famiglia a Poitiers? Domenica sera, Earvin Ngapeth ha vinto la seconda partita della finale del campionato turco contro l'Halkbank Ankara, sul campo del Fenerbahçe (3-1), al meglio delle cinque serie. La terza partita è prevista mercoledì nella capitale.

A fine marzo il ricevitore-attaccante (33 anni, 327 presenze) aveva già vinto la Coppa contro Izmir (3-1), prima di attaccare gli spareggi dell'Efeler Ligi. Che come la fase regolare – una sola sconfitta contro il Fenerbahçe in una finale senza posta in palio (3-1) – è stata trascurata da Ngapeth e dal suo grande amico, l'acuto olandese Nimir Abdel-Aziz.

Quattro partite, quattro vittorie finora, contro il Galatasaray in semifinale (3-0, 3-1) poi contro il grande rivale Fenerbahçe in finale, dominato sia all'andata che al ritorno con lo stesso punteggio (3 -1).

Alla fine, per il momento, l'unico intoppo si è verificato in Champions League, con l'eliminazione ai quarti contro la Lube Civitanova di Barthélémy Chinenyeze (1-3, 1-3).
Non appena finita la finale, Earvin Ngapeth dovrebbe tornare rapidamente in Francia, per riunirsi alla famiglia, assumersi alcuni impegni mediatici e musicali, prima di tornare tra i Blues per la preparazione olimpica, che inizierà il 29 aprile a Cannes. Il suo primo impegno in azzurro dovrebbe svolgersi a Orléans il 18 maggio, contro l'Olanda di… Nimir Abdel-Aziz.

READ  Più paura che danno per Quentin Merlin (OM), indisponibile due o tre settimane dopo l'infortunio contro il Benfica



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *