Tutto quello che c’è da sapere sui “percorsi olimpici”, in vigore da lunedì in giro per Parigi



La Prefettura di Polizia di Parigi ha rivelato i dettagli relativi alle corsie riservate ai Giochi Olimpici e Paralimpici in un comunicato stampa diffuso martedì 9 luglio.

Diverse le strade interessate da questo sistema lungo 185 km: la A1 dal 15 luglio all’11 settembre ininterrottamente; la A12, la A13 e la RN13 dal 15 luglio al 13 agosto poi dal 27 agosto all’8 settembre; e A4 dal 15 luglio al 13 agosto e dal 30 agosto all’8 settembre. Nel sistema è inclusa anche la tangenziale di Parigi. Sarà interessato nella sua porzione settentrionale tra Porte de Vanves e Porte de Bercy dal 15 luglio al 13 agosto e dal 22 agosto all’11 settembre.

Su tutte queste strade potranno circolare veicoli accreditati dal comitato organizzatore dei Giochi Olimpici e Paralimpici (Cojop). Saranno accompagnati dai servizi di emergenza, taxi e mezzi pubblici. D’altra parte, i VTC e i privati ​​saranno esposti ad una multa di 135 euro se utilizzano questi percorsi, che saranno monitorati “tramite una rete di telecamere di sorveglianza e il dispiegamento di agenti di monitoraggio su corsie riservate”ha assicurato la Prefettura di polizia di Parigi nel comunicato stampa.

Percorsi sostenuti

Anche se la maggior parte delle rotte scomparirà alla fine del sistema, alcune, soprannominate “legacy”, continueranno ad esistere, “al fine di migliorare i tempi di percorrenza dei mezzi pubblici e incentivare il car pooling. »

Sarà interessata l’A1 (direzione provincia – Parigi) tra Gonesse (rampa A3) e Saint-Denis (in corrispondenza della corsia preferenziale già esistente) e tra la fine del tunnel Landy e Courneuve, e la A13 tra l’A12 e Saint -Tunnel delle nuvole.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *