Tya Zebrowski (13 anni) e Clémence Schorsch (15 anni) portano la Francia al 3° posto ai Mondiali Junior



La squadra francese ha vinto una bella medaglia di bronzo questa domenica ai Campionati del Mondo Junior, che si sono svolti per una settimana a Surf City, El Salvador, il nuovo El Dorado della Federazione Internazionale (ISA). Nella classifica delle nazioni, il clan tricolore era davanti all'Australia e alle Hawaii.

Tya Zebrowski si è classificata meglio nell'U18 (2°) che nell'U16 (6°)

Le migliori prestazioni francesi sono merito di Tya Zebrowski e Clémence Schorsch, due bellissime pepite azzurre. Il primo, che ha appena compiuto 13 anni, ha dimostrato negli ultimi anni una maturità sorprendente.

Mentre gareggiava in El Salvador nelle categorie U16 e U18, la lando-tahitiana Zebrowski ha concluso questa lunga settimana dei Mondiali classificandosi 2a nella finale U18. La giovane surfista era tuttavia esausta dopo la finale persa di ripescaggio negli U16 (6° posto in questa categoria).

« Non riesco nemmeno più a parlare con tutte queste emozioni che mi attraversano la testa, ha dichiarato Tya Zebrowski, vice campionessa del mondo U18. Non è stato davvero facile. Ho perso nella categoria U16, ho fatto il ripescaggio anche nell'U18. È stata una giornata molto lunga. Nella finale U18 non pensavo davvero che sarei riuscita a salire sulla tavola, non avevo alcuna energia. Non potevo nemmeno camminare qualche minuto fa. Ma è tutto nella testa e quindi sono tornato indietro ed è andata abbastanza bene. Sono molto felice della mia medaglia d'argento. Ho passato i 10 giorni peggiori della mia vita. È stato molto difficile. Ma volevo davvero ottenere questo podio e avere una medaglia migliore rispetto a due anni fa (medaglia di rame per il 4° posto, ndr). Francamente è la squadra migliore da quando ero in Francia. È anche grazie a loro se sono arrivato lontano. »

READ  Noah Lyles vince il Gran Premio USAFT dei 100 metri in 9''96

La sua connazionale Clémence Schorsch nell'U16 ha confermato il suo 4° posto nel 2023 sei mesi fa in Brasile. Questa volta il campione francese ha fatto meglio risalendo al 2° posto nella finale, dietro all'australiano Ziggy Mackenzie, sfruttando un'opzione onda più consistente al largo.

« È incredibileha confidato Clémence Schorsch. Onestamente ho surfato bene durante tutta la competizione e questo è abbastanza buono. Sono riuscito ad aumentare il mio livello man mano che la serie andava avanti e sono super felice. In finale non sono riuscito a trovare una bella onda per migliorare il mio totale, ma sono comunque molto soddisfatto del mio risultato. Sto guadagnando forza nel corso degli anni. In pochi mesi ho raggiunto due finali mondiali con un quarto posto a dicembre in Brasile, e un secondo qui. Va bene. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *