UConn mantiene il suo titolo NCAA



Per la prima volta dal 2007 e dai Florida Gators di Joakim Noah, il campione NCAA ha mantenuto la sua corona lunedì. Ed è stato quindi UConn a realizzare il famoso schiena contro schienavincitore di Purdue (75-60) al termine di un torneo universitario controllato dall'inizio alla fine.

Con una differenza media di 23,3 punti nelle sei partite di “March Madness”, gli Huskies sono stati ancora più dominanti della scorsa stagione (20), e i 37 punti del gigante canadese Zach Edey (2,24 m), il cui duello con Donovan Clingan (11 punti, 5 rimbalzi) era previsto, non ha avuto molto peso allo State Farm Stadium di Glendale.

Ancora in partita all'intervallo (30-36), Purdue finisce per crollare al rientro dagli spogliatoi, senza riuscire a trovare staffette per Edey e finestre per il tiro da tre: i Boilermakers, eppure una delle squadre più abili in questo campo in questa stagione, ha tentato solo 7 tiri da dietro l'arco, ottenendo un solo successo. Di fronte, gli Huskies erano senza dubbio meglio armati ed hanno eseguito alla perfezione il loro piano di gioco, portati da un vivace Tristen Newton. Autore di 20 punti, 5 rimbalzi e 7 assist, la guardia 22enne è stata nominata Most Outsanding Player della fase finale del torneo.

READ  Stéphane Da Costa annuncia il suo ritorno nella squadra francese



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *