Un allenatore di canoa-kayak ha ammesso di violenza sessuale su minori



Un « allenatore di canoa-kayak » sarà processato a luglio per violenza sessuale su minori, fatto che ha ammesso mentre era in custodia di polizia, ha annunciato sabato il procuratore di Rennes Philippe Astruc. L'uomo è sospettato “violenza sessuale su minore di età superiore ai 15 anni da parte di persona autorizzata”ha precisato il magistrato.

Lo riferiscono i quotidiani regionali Il Telegramma et Francia occidentalesi tratta di Jean-Yves Prigent, 70 anni, vincitore della medaglia d'oro a squadre (K1) ai Campionati del mondo del 1977 e la cui famiglia è molto influente nel mondo francese della canoa-kayak.

Il signor Astruc, che non ha voluto confermare il nome dell'allenatore, ha precisato che a marzo, “un genitore si è fatto avanti (…) per denunciare atti di violenza sessuale commessi nei confronti del figlio sedicenne dal suo allenatore di canoa-kayak durante un fine settimana di gara.”

Ha “riconosciuto i fatti denunciati”

« Questi toccamenti sarebbero stati commessi (…) mentre dormivano insieme nel camper del convenuto »Ha aggiunto. “Una seconda vittima della stessa età è stata identificata per aver subito molestie nello stesso contesto la notte successiva. » Francia occidentale conferma le informazioni da Telegramma. “Sentito in custodia di polizia, l’imputato ha ammesso tutti i fatti denunciati” dai ricorrenti ed è stato deferito venerdì alla Procura di Rennes, secondo il magistrato. Sarà processato dal tribunale penale di Rennes il 12 luglio, ha detto Astruc.

READ  La presidente della regione Île-de-France Valérie Pécresse chiede una tregua olimpica

Posto sotto controllo giudiziario, gli è vietato “svolgere un’attività professionale o di volontariato che comporti un contatto abituale con minori”per entrare in contatto con le vittime ma anche per “apparire al Kayak club di Rennes e al Pôle France Kayak di Cesson-Sévigné”vicino alla capitale bretone.

La figlia del signor Prigent, la kayaker Camille Prigent, è stata selezionata nello slalom in kayak per i Giochi Olimpici del 2024, mentre la sua compagna è responsabile del polo francese incaricato di preparare le squadre olimpiche e paralimpiche francesi.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *