Un cocktail di sanzioni per Troyes dopo gli incidenti contro il Valenciennes



Dopo aver aperto un'inchiesta, la commissione disciplinare della Lega si è pronunciata, mercoledì sera, sui gravi disordini accaduti durante Troyes-Valenciennes (1-1), il 3 maggio, partita interrotta all'89' a seguito dei movimenti rabbiosi dei tifosi dell'Estac, esasperati dal la prestazione dei propri giocatori. Non a caso, la partita è stata persa contro i Trojans (17esimi in Ligue 2), già comunque retrocessi in Nazionale e che sono a cinque punti dal Dunkerque (16esimo).

Il Troyes riceve anche due partite a porte chiuse (di cui una già scontata) all'inizio della prossima stagione e un punto di penalità squalificato. Mentre i quattro giocatori (Junior Olaitan, Rudy Kohon, Kyliane Dong e Abdullaye Ndiaye), che aveva lanciato fumogeni sugli spalti dello stadio dell'Aube al termine della partita contro il Valenciennes, è stato squalificato per tre giornate.

Una sanzione attesa

Anche se può sembrare dura, questa sanzione resta ragionevole perché, vista la gravità dei fatti, le sorti della partita non erano in dubbio, così come non lo erano le porte chiuse e le squalifiche. E infine Troyes se la cava con un ritiro di punti sospeso, che è il male minore.

In circostanze non così lontane, il Saint-Étienne è stato sanzionato con sei punti di penalità, tre dei quali sospesi, dopo l'enorme caos avvenuto in casa Geoffroy-Guichard durante la retrocessione del club in Ligue 2, il 29 maggio 2022. Ma la commissione ha ritenuto che il Il club Trojan ha reagito piuttosto bene, denunciando le colpe dei suoi tifosi durante i disordini e licenziando temporaneamente i quattro giocatori che hanno preso parte agli incidenti.

READ  Giorgio Scalvini (Atalanta Bergamo) infortunato al ginocchio sinistro prima dell'Europeo

“Nonostante le molteplici provocazioni, è chiaro che le loro reazioni sono state altrettanto pericolose”, ha immediatamente comunicato Estac. Annunciando l'identificazione di nove sostenitori, “che ora vedranno annullato l’abbonamento e il biglietto e saranno soggetti al massimo divieto di accesso allo stadio. L'identità di queste persone è stata comunicata anche alle autorità di polizia, che valuteranno se potranno essere perseguite penalmente.. Sarà quindi complicato l'avvio di stagione della Nazionale per i Troiani, che in due anni hanno perso due divisioni. Ma non avranno un handicap di punti, come temevano i dirigenti del club.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *