Un terzetto di americani in testa al vento, Matthieu Pavon 8°



Il corso Masters è progettato in questo modo dai suoi creatori, dovrebbe premiare i buoni tiri con birdie, o addirittura aquile, mentre punisce i cattivi tiri con spauracchi, o peggio. Ma quando il vento soffia dalla mattina alla sera a 40 km/h per spazzarti via il copricapo, allora si entra nel regno di una tortura degna di uno US Open.

Raramente in questo torneo abbiamo visto così tanti giocatori interrompere e riprendere la loro routine, a volte su putt di poche decine di centimetri, alzandosi ad ogni folata di vento come nel mezzo di un temporale a Carnoustie. Solo che, a differenza dei collegamenti britannici dell'Open, l'Augusta National e i suoi green scivolosi come piste di ghiaccio non sono progettati per questo tipo di test. Da qui l'esplosione a volte infernale dei tempi di gioco.

6

La partita tra Rory McIlroy, Scottie Scheffler e Xander Schauffele è stata giocata in 6 ore e due minuti.

Venerdì è stata firmata solo una carta con meno di 70 mosse, rispetto alle 6 del giorno prima. L'impresa porta la firma di Ludvig Aberg, professionista dal giugno 2023, esordiente dello Slam. Il 9° giocatore al mondo ha realizzato quattro birdie tra l'8 e il 13, giocando nelle zone giuste e trovando le linee dei putt come se lo svedese venisse a Washington Road da dieci anni. Con un -2 totale (7°), ha la possibilità di diventare il primo esordiente vincitore del Masters dal 1979 e Fuzzy Zoeller.

Tre putt da due metri per Rahm

Un altro modo per catturare la difficoltà del luogo, con queste molteplici scene di sgomento vissute dall’élite. Jon Rahm, ad esempio, detentore del titolo, ancora 3° al mondo e ridotto, nel giro di un quarto d'ora, alla quotidianità del giocatore della domenica. Al basco, però, è bastato un solo colpo di cuneo per raggiungere il green della 14esima e, normalmente, il birdie sarebbe stato nel suo mirino. Portato via da una raffica, la sua palla è finita dietro il green, prima di effettuare 3 putt a nemmeno due metri dalla buca poiché le superfici rotanti sono rese imprevedibili.

READ  Victor Dubuisson se lance dans le coaching

Qui soffia già forte, ma il percorso non è mai stato così duro

Charles Schwartzel, vincitore del Masters 2011

Citeremo anche il triplo spauracchio di Zach Johnson, a 12 anni. All'ultimo, il pacifico ex capitano della Ryder Cup, 48 anni, è uscito dal green insultando il pubblico. Cosa che non si fa da nessuna parte e tanto meno ad Augusta, dove il “capo” la fa da padrone.

8

Solo otto cartellini sotto il par questo venerdì ad Augusta, contro i 26 del giorno prima.

Il danno da taglio è lì, a +5 in totale. Con vittime degne di nota il 4° al mondo Wyndham Clark, ma anche Viktor Hovland, sotto il par dopo il primo turno e poi sputato dal campo (71-81). Totalmente deluso, il seme n. 6 ha mancato un putt da 20 cm sul 15° green. Citiamo anche Jordan Spieth, ex proprietario del locale (2015) e re del gioco corto, colpito e affondato con un quadruplo bogey alle 15 di ieri mattina (9 su un par 5!), dopo aver effettuato un piccolo avvicinamento nel bacino.

Nel primo pomeriggio Max Homa ha confermato tutte le speranze che il suo gioco e il suo entusiasmo hanno suscitato durante l'ultima Ryder Cup (71). Il suo -6 è stato subito raggiunto in testa da Bryson DeChambeau che ha decisamente tenuto testa (73), mentre Scottie Scheffler ha completato il trio di testa. Sempre forte dal tee al green, questo numero uno al mondo, capace di giocare alla pari senza ottenere nulla in più.

Pavon nel mix per la giacca

Con 21 giocatori in piedi in sei mosse, Matthieu Pavon ha ancora tutte le possibilità (73, -1 in totale). Colui che è venuto vincere », ha saputo non perdere la spilla e mantenere la rotta, quando la confusione è arrivata negli squadroni (spauracchi 5, 6 e 7). Con il vento che dovrebbe scendere sotto i 20 km/h a partire dalla terza manche, i punteggi attesi scenderanno logicamente sabato. Potremo poi osservare la capacità di adattamento del Bordeaux nel corso di un fine settimana senza dubbio meno cruento, ma che si preannuncia altrettanto spettacolare.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *