Una perdita d'acqua al Centro Acquatico Olimpico durante la sua inaugurazione da parte di Emmanuel Macron



“Le fa male”. Questo è il brusco commento di un testimone all'inaugurazione del Centro Acquatico Olimpico (CAO), giovedì mattina, a Saint-Denis, di Emmanuel Macron. Perché secondo le nostre informazioni, una perdita d'acqua e un'infiltrazione hanno interessato l'edificio durante la visita del Capo dello Stato, programmata da molte settimane. Una visita segnata, al suo arrivo sul posto, da forti piogge, che hanno indotto lo spostamento del ricevimento cerimoniale all'interno dell'edificio, mentre inizialmente era previsto all'esterno.

Il flusso intempestivo ci è stato confermato questo venerdì dalla Métropole du Grand Paris (MGP), responsabile del progetto della CAO. “A causa della forte pioggia abbiamo notato una perdita d'acqua proveniente da un tubo che era ostruito a causa dei lavorici spiega l'intercomunità della regione Ile-de-France. La questione è già in fase di risoluzione. »

Solo una perdita?

Problema: un'altra versione dell'origine di questa fuga di notizie (o di queste fughe di notizie?) circola anche nei corridoi della Grande Metropoli parigina. Sarebbe legato ad una guarnizione difettosa su uno dei pannelli fotovoltaici posti sul tetto dell'edificio. In ogni caso, l'MGP è rimasto molto discreto riguardo a questo intoppo: un rapido sondaggio tra le personalità coinvolte nell'organizzazione dei Giochi e presenti giovedì attorno a Emmanuel Macron, ha dimostrato che non erano state informate dell'incidente.

READ  La Flèche Wallonne 2024: a che ora e su quale canale vedere la gara?

Collegato allo Stade de France da un ponte pedonale che attraversa la A1, a nord di Parigi, il Centro Acquatico Olimpico è una delle due opere eventi sportivi realizzati per il JOP, con l'Arena Porte de la Chapelle. Costruito da Bouygues e realizzato in stretta collaborazione con Solideo (la società di consegna delle opere olimpiche), il CAO ha sostenuto un costo aggiuntivo di oltre 80 milioni di euro rispetto al budget iniziale del dossier di candidatura. Il conto finale di questa infrastruttura, finanziata con fondi pubblici, ammonta a quasi 175 milioni di euro.

Durante i Giochi (26 luglio-11 agosto), l'OAC ospiterà il nuoto artistico, i tuffi e la fase preliminare di pallanuoto. Giovedì mattina, un altro episodio divertente si è verificato anche durante l'inaugurazione presidenziale di questa attrezzatura, che farà parte dell'eredità olimpica di Seine-Saint-Denis. Alexis Jandard, tuffatore qualificato per i Giochi Olimpici, aveva perso l'equilibrio e pesantemente caduto durante una manifestazione collettiva, il suo ginocchio ha ceduto quando ha preso appoggio sul trampolino.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *