Una piccola macchina che funziona ad energia solare per trasformare l’aria in acqua potabile


Nell’ambito di una campagna di crowdfunding, un’azienda sta cercando di commercializzare il suo distributore d’acqua atmosferico 3 in 1. Questo dispositivo deumidifica e purifica l’aria producendo acqua potabile, una caratteristica che potrebbe rivelarsi molto utile in alcune regioni del globo.

Produzione di acqua potabile dall’aria

Tra le diverse sfaccettature del riscaldamento globale, troviamo episodi di siccità e mancanza d’acqua. Nel marzo 2024, Elon Musk lo aveva addirittura fatto discusso un piano per rispondere alla crisi idrica associando in particolare dissalazione dell’acqua di mare e l’uso dell’energia solare. Altre entità sperano trasformare l’aria in acqua potabileed è proprio il caso dell’azienda americana DrinkingMaker.

L’azienda ha infatti presentato il suo nuovo dispositivo sulla piattaforma di crowdfunding Indiegogo. Questo è un « distributore d’acqua atmosferico 3 in 1 di nuova generazione ». La premessa è semplice, perché i responsabili lo faranno a differenza dei tradizionali sistemi di filtrazione il cui obiettivo è purificare l’acqua già allo stato liquido. In effetti, il dispositivo in questione potrebbe produrre acqua potabile nelle regioni in cui questa risorsa è gravemente carente.

dispositivo per acqua potabile aria 2
Crediti: Indiegogo / DrinkingMaker

Un tasso di purificazione del 99,9%

Il dispositivo DrinkingMaker si ripristina innanzitutto umidità nell’aria come un deumidificatore. Questa stessa umidità entrerà quindi in un sistema di filtraggio contenente carbone attivo, cotone e altre fibre per rimuovere i contaminanti. Il sistema di filtraggio incorpora anche la luce ultravioletta per eliminare i microbi rimanenti. Ricordiamo anche la presenza di un filtro dell’aria che utilizza la tecnologia HEPA (High-Efficiency Particulate Air). DrinkingMaker promette quindi a Tasso di purificazione del 99,9%. per una produzione di diciannove litri al giorno. Inoltre, il dispositivo funziona con energia solare e può quindi essere facilmente trasportato.

READ  E se il lavoro di questi geologi potesse aiutare anche nella lotta contro il cancro?

Sono presenti altre due funzioni. Il primo non è altro che a sistema di raffreddamento rapido che fornisce acqua ghiacciata. La seconda, opzionale, è costituita da cartucce filtranti ricche di minerali che consentono all’utente di farlo “personalizzare” l’acqua secondo le vostre esigenze. L’azienda ha infatti menzionato tre filtri minerali intercambiabili per la cucina quotidiana, lo sport e il mantenimento della salute.

Sulla piattaforma Indiegogo DrinkingMaker offre una versione primaria a 329 dollari e una versione pro a 389 dollari, invece rispettivamente di 499 e 559 dollari. La campagna, che volge al termine, è comunque un vero successo e lo ha avuto raccolto più di $ 175.000 dei 5.000 inizialmente previsti.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *