Una prima valutazione della videosorveglianza intelligente utilizzata durante i Giochi di Parigi



In attesa di essere testato sulla Croisette, durante il festival di Cannes che inizia questo martedì, il videosorveglianza intelligente è stato oggetto di una prima valutazione da parte del Ministero dell’Interno. “ Questi non sono esperimenti di riconoscimento facciale e non è previsto alcun incrocio di file » hanno insistito ancora le équipe del ministero, dando le prime lezioni sull'uso delle telecamere da parte della questura di Parigi, della RATP e della SNCF durante tre recenti concerti e la partita PSG-OL valido per la 30esima giornata di Ligue 1.

L'obiettivo del dispositivo, autorizzato “in via sperimentale” per i Giochi Olimpici e Paralimpici di Parigi 2024 di la legge olimpica del maggio 2023, è quello di aiutare gli operatori video a identificare situazioni anomale tra cui movimenti di folla, attraversamento di zone vietate, movimenti nella direzione opposta, pacchi abbandonati o addirittura la presenza di un'arma. Per la questura di Parigi la sfida è “ mettere in sicurezza i Giochi e le aree circostanti i siti olimpici ».

Su ciascuno di essi saranno posizionate telecamere di videosorveglianza nei luoghi in cui sono presenti” rischi di sovradensità » e attorno al “ aree vietate « . La fase operativa inizierà con il torneo di tennis Roland-Garros (26 maggio – 9 giugno), il cui stadio ospiterà le gare di tennis dei Giochi e la finale di boxe. Il numero di telecamere dipenderà dal luogo, da 5 ad esempio attorno all'Arena Paris-Bercy, a 25 per la base nautica di Vaires-sur-Marne dove si svolgeranno le gare di canottaggio e canoa.

READ  Lucas Hernandez lascia per infortunio durante Dortmund-PSG

Un dispositivo utilizzato nei trasporti

Per quanto riguarda la RATP, l'apparecchio è stato testato durante i concerti dei Black Eyed Peas lo scorso aprile e di Taylor Swift all'Arena la Défense di Parigi con un centinaio di telecamere. Gli algoritmi” rispondere molto bene » nei casi di intrusione e rappresentanza “ aiuti operativi per la fluidificazione della folla », ha precisato la direzione. I risultati sono più contrastanti per l'identificazione degli oggetti abbandonati. Il numero di telecamere di videosorveglianza utilizzate dalla RATP salirà a 300 durante i Giochi, proprio come per la SNCF.

Quest'ultimo, da parte sua, ha utilizzato una videosorveglianza intelligente durante la partita del PSG-OL (4-1), il 21 aprile, con un centinaio di telecamere posizionate in due stazioni: Pont du Garigliano e Gare de Lyon. “ Nell'arco di tre giorni sono state ricevute diverse dozzine di segnalazioni di intrusioni. I nostri agenti sono intervenuti per le persone sui binari ma non ci sono stati arresti né denunce », Specifica il dipartimento di sicurezza della SNCF.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *