Uno studio sugli effetti positivi di Internet sul nostro cervello


Uno studio recente condotto da un’università britannica suggerisce che Internet non ha solo impatti negativi sul cervello umano. Questo lavoro in realtà va contro il filone degli studigià pubblicato sull'argomento.

Un possibile miglioramento del benessere con Internet

Nel 2018, l’endocrinologo e pediatra americano Robert Lustig ha elencato i Effetti degli smartphone sul cervello. Ha menzionato in particolare le notifiche, questi avvisi costanti che hanno effetti biologici negativi, ma anche e soprattutto sulla salute mentale. Il ricercatore aveva parlato ad esempio di uno stato quasi costante di stress e paura o addirittura di un impatto sugli ormoni che può scatenare una reazione di lotta (o fuga).

Sarebbe quindi molto allettante affermare che Internet di per sé è dannoso per il benessere e la salute mentale. Uno studio pubblicato sulla rivista Tecnologia, mente e comportamento Il 2 gennaio 2024, tuttavia, sembra suggerire il contrario. Per Andrew Przybylski dell'Università di Oxford (Regno Unito), Internet può effettivamente migliorare i fattori di benessere come il sentimento di utilità o di soddisfazione per la vita in generale.

Internet
Crediti: zamrznutitonovi / iStock

Uno studio da approfondire

Lo studio in questione è stato condotto nell’arco di sedici anni su un campione di circa 2,4 milioni di persone. I dati che hanno consentito questo lavoro sono stati raccolti nel periodo 2006-2021 in non meno di 168 paesi. Secondo i ricercatori, le persone con accesso a Internet hanno ottenuto risultati migliori dell’8%. rispetto a quelli degli individui che non utilizzano il Web. Gli autori sottolineano che ci sono molti lati positivi in ​​Internet, tra cui fare amicizia e imparare cose nuove. I ricercatori vanno oltre affermando che i vantaggi del Web potrebbero essere confrontati gli effetti di una passeggiata nella foresta.

READ  Scoperto uno "squalo fantasma" mai visto al largo della Thailandia

Gli autori hanno tuttavia voluto precisare le loro osservazioni citando il caso delle donne nella fascia di età 15/24 anni. In effetti, sembra che loro provare meno soddisfazione riguardanti l'uso di Internet. Le ragioni addotte dalle donne intervistate sono molteplici. In particolare, si sentono meno benvenuti nelle loro attività online.

Inoltre, gli autori lo hanno anche affermato sarebbero necessarie ulteriori ricerche affermare con fermezza se Internet sia una fonte di benessere o se sia solo un'associazione estranea. Inoltre, ricordatelo social networks sono forse una sfera separata in Internet e gli utenti sarebbero più propensi a trovarvi una fonte di malcontento.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *