Vahine Fierro (vittorioso Tahiti Pro): “Teahupoo mi ha dato le onde”



“Come ti senti dopo questa vittoria durante il Tahiti Pro ?
È incredibile, ho male ovunque. Ho preso le onde più belle della mia vita così come le catture più grandi (cadute). È stata una giornata intensa, con emozioni andate in tutte le direzioni. Ho avuto il sostegno di tutti nel canale, dei miei genitori e delle mie sorelle. Teahupoo mi ha regalato le onde, è stato pazzesco.

Come hai vissuto questa finale, che è stata la tua prima nell'élite?
È stato intenso per me perché avevo appena disputato la semifinale. Avevo solo quindici minuti per riprendermi. Poiché ero caduto molto, ero estremamente stanco. E per fortuna in acqua non c'erano troppe onde, l'oceano si è calmato, perché sono rimasto stordito. completare. Ma ho preso le decisioni giuste per quanto riguarda le onde e le mie tavole.

“È un momento e una vittoria per tutta la Polinesia”

Hai sognato questa competizione…
Infatti questa competizione fa parte della mia storia, della mia carriera. Sono così felice di essere riuscito a vincere con Jérémy Florès (vincitore a Teahupoo nel 2015) al mio fianco. C'era questa energia che passava tra di noi. Mi sentivo strano, ma allo stesso tempo fiducioso. È davvero una bellissima giornata.

“Jérémy (Florès), è duro con me e Kauli (Vaast). Non si lascia sfuggire nulla, ci spinge al limite”.

Che ruolo gioca esattamente Jérémy Florès nel tuo successo?
Penso a tutta la squadra francese, con Hira (Terinatoofa), Jérémy appunto e anche Kauli (Vaast). Siamo questa piccola squadra ogni giorno. Ci alleniamo in tutti i tipi di condizioni: minuscolo, piovoso, ventoso, grande, piccolo… E Jérémy è duro con me e Kauli (Vaast). Non lascia andare nulla, ci spinge al limite. A volte avrei voluto piangere, ma ha dato i suoi frutti. Abbiamo davvero una grande squadra.

Sei consapevole di essere il favorito per le Olimpiadi?
Non ci penso troppo, l'idea è continuare a lavorare, migliorare e prendere le giuste energie. Perché è Teahupoo che crea le onde. E devi solo sapere come surfarli. Teahupoo ti sceglie oppure no. Fino ad oggi quest’onda mi ha dato gli insegnamenti più belli della mia vita. A volte ci sono delle cadute in cui rimango sott'acqua per quattro minuti e finisco in lacrime. E d'altra parte in questo spot ho le onde più belle della mia vita. Teahupoo, devi domarla lentamente, rispettarla e domare anche lei. Ai miei occhi è l’onda più bella del mondo”.

READ  Campionati degli Stati Uniti: Simone Biles vince la classifica generale per la 9a volta



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *