Victor Perez si ritira, Akshay Bhatia mantiene la mano in Texas



Akshay Bhatia ha mostrato carattere durante questa giornata commovente. Partito in testa con un vantaggio di cinque colpi sui suoi principali inseguitori, l'americano è stato messo sotto pressione questo sabato, in particolare da Denny McCarthy che è tornato due lunghezze dietro. Tuttavia, il vincitore di Campionato Barracuda nel luglio 2023 ha risposto perfettamente, come questi due birdie convalidati dalle autorità alle buche 17 e 18, grazie a due graziosi putt. Con questo gran finale, il californiano ha restituito un solido cartellino da 68 (sei birdie in totale, due spauracchi), conservando brillantemente la poltrona di leader (-15 in totale).

McCarthy a caccia

Nonostante abbia provato ad avvicinarsi, Denny McCarthy, ora unico secondo classificato, è ancora a quattro colpi dalla vetta della classifica alla fine del terzo round (-11). Il 31enne ha comunque ottenuto un superbo punteggio di 67 (sei birdie, un bogey) e si è distinto in particolare per i suoi bellissimi attacchi sui green. « Non c'è pressione. Egli (Akshay Bhatia) gioca molto bene a golf. So che dovrò giocare un'altra partita a golf. Non vedo l'ora che arrivi la sfida di domani.« 

Il terzo gradino del podio (-8 totali) è attualmente occupato da Brendon Todd. Segue un duo in 4a posizione (-7). Questo è composto da Russell Henley e Hideki Matsuyama. Il giapponese ha registrato un formidabile record di 66, grazie a sei birdie e senza commettere il minimo errore, facendo una bella scalata in classifica. Proprio come Ludvig Åberg che è tornato in pista questo sabato completando il percorso del TPC San Antonio in 67 tiri (sei birdie, un bogey). Lo svedese occupa ora il 6° posto da solo (-6).

READ  L'Athletic Bilbao vince la Copa del Rey ai rigori contro il Maiorca

Un jet McIlroy

La top 10 è completata da quattro giocatori che condividono la 7a posizione (-5). In questo gruppo troviamo Rico Hoey, Stewart Cink, Alex Noren e Rory McIlroy. Appesantito da un doppio spauracchio concesso alla buca numero 1, il nordirlandese ha realizzato anche due spauracchi. Ma è riuscito a reagire grazie a quattro birdie, di cui due racimolati a 17 e 18, a confermare, sul gong, un giro in par.

Perez nel duro

Più avanti, anche Victor Perez è stato in difficoltà questo sabato ed è stato troppo impreciso, soprattutto nel put, per riprendersi. Partito male con due spauracchi realizzati nelle sue prime cinque buche, il francese sembra tuttavia rinascere con un birdie all'11… prima di proseguire con un doppio spauracchio alla 12. Autore di un punteggio di 75, il Il giocatore 31enne scende al 54° posto (+1 in totale) e dovrà lavorare duro nella fase finale se vuole ottenere il biglietto per l'RBC Heritage, il quinto Signature Event della stagione.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *