Victor Wembanyama: “Abbiamo la possibilità di realizzare questo sogno” della medaglia d’oro olimpica



“Da quanto tempo ti stai preparando per giocare ai Giochi Olimpici, figuriamoci a casa?
Mi sono preparato fin dalla prima volta che ho visto i Giochi in televisione. È diventato un sogno e man mano che sono cresciuto si è trasformato in un obiettivo. È un evento unico nello sport, l’evento più importante al mondo.

La tua attesa associazione con Rudy Gobert potrà rivoluzionare il gioco dei Blues?
L’obiettivo è portare qualcosa di nuovo. I nostri obiettivi sono qualcosa che non abbiamo mai raggiunto in passato (la medaglia d’oro olimpica). Dobbiamo trovare un modo per realizzarli. Sono emozionato, impaziente di condividere il campo con tutti i miei compagni e soprattutto con Rudy. Parliamo molto con lo staff, siamo tutti sulla stessa lunghezza d’onda. Penso che siamo sulla strada giusta, anche se non abbiamo ancora iniziato gli allenamenti con il gruppo (da giovedì).

È frustrante questo inizio di preparazione in attesa di poter finalmente allenarsi con il gruppo?
Assolutamente ! È frustrante guardare gli allenamenti da bordo campo (i giocatori con contratto NBA non possono più giocare sessioni di opposizione più di 28 giorni prima dell’inizio di una competizione internazionale, ndr). Ma il livello di concentrazione, ascolto, autocorrezione sulle indicazioni dell’allenatore è impressionante. Il mio obiettivo sarà non abbassare il livello unendomi al gruppo. È molto competitivo, non in modo malsano, per il bene della squadra. Partner di formazione e quelli che sono già partiti (Killian Hayes e Ousmane Dieng) hanno dato il loro contributo alla costruzione. Se alla fine ci sarà una medaglia, avranno partecipato. È bello vedere questo spirito generoso.

READ  Seguito dal 2018 dal Reims, Luka Elsner è finalmente arrivato in Champagne per garantire il post-Still

Anche l’anno scorso l’obiettivo dichiarato era la medaglia d’oro prima del fallimento ai Mondiali. (18e)
I brutti risultati fanno parte del gioco, della carriera, non mi preoccupa. Non facevo parte di questa squadra, non posso parlarne, ma da quello che vedo quest’anno tutti sognano queste Olimpiadi, tutti sono ai blocchi di partenza, pronti a scendere in campo con intensità. Gli obiettivi di quest’estate nascono da quello che vedo, non solo dalle parole, ma dalle azioni dei giocatori, dello staff. Tutto inizia da un sogno (la medaglia d’oro) : sappiamo che abbiamo la possibilità di farcela, siamo stati medaglia d’argento alle ultime Olimpiadi. Non erano lontani (sconfitta in finale contro gli Stati Uniti).

Qual è la tua reazione dopo? lo storico draft 2024 per il basket francese(Risacher e Sarr selezionati con le prime due scelte)?
Tanto orgoglio! Ma la mia prima impressione è quella di dirmi che questo non basta ancora al basket francese. Possiamo farlo tre volte di seguito, perché non quattro? Anche se ci sono sempre anni migliori di altri, ciò testimonia il fenomeno che vediamo da anni, con gli europei che arrivano e dominano nella NBA, in particolare i francesi.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *