Villeneuve-d'Ascq e Lattes-Montpellier vincono l'andata dei quarti di finale della LFB



Tra Villeneuve-d'Ascq e Angers non è ancora tutto deciso. Guidata da Kariata Diaby (18 punti a 7/10) e Janelle Salaün (17 punti e 7 rimbalzi), la Vicecampioni d'Europa venerdì sera ha vinto l'andata dei quarti di finale ad Angers (82-73). Ma il gap di nove punti permette agli angioini di restare in vita prima di recarsi martedì (20.50) al Palacium per il match di ritorno, sapendo che la qualificazione si gioca sulla differenza punti nelle due partite complessive.

In vantaggio di 12 punti all'intervallo, i nordici sono stati sorpresi da Jasmine Bailey (18 punti) e Leïla Lacan (12 punti) nel terzo quarto: 34-20 a favore dell'UFAB in vantaggio, 65-63. Ma l'ESBVA ha sfruttato l'esperienza per mettere le cose in chiaro contro l'ottavo della stagione regolare. Più abili vicino al cerchio, i nordisti hanno corretto la situazione segnando la maggior parte dei loro canestri all'interno dell'area (7 canestri su 8 trasformati) per riconquistare il vantaggio e vincere (82-73).

Charnay non ha resistito

La speranza è durata solo venti minuti per i Burgundi. Sotto di quattro punti nell'intervallo (33-37), Charnay non riesce a rispondere a Lattes-Montpellier al rientro dagli spogliatoi. I compagni di squadra di Ameryst Alston (20 punti) hanno inflitto un feroce 24-11 agli avversari nel terzo quarto portandosi in vantaggio.

Il ritorno di martedì (19:00) a Montpellier sarà difficile per il CBBS che dovrà vincere con più di 15 punti di anticipo per raggiungere le semifinali dei playoff. Dovranno affidarsi alle prestazioni di Thomas e Kate Vilka (17 punti a 5/6 di gran lunga, venerdì sera) per creare una sorpresa.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *