Vincent Collet vuole costruire una squadra francese “difensiva eccezionale” per i Giochi di Parigi



Vincent Collet (allenatore dei Blues): “La mia convinzione, che è molto forte, è che la nostra ambizione per i Giochi di Parigi potrà essere realizzata solo se saremo una squadra difensiva eccezionale. Dobbiamo anche riscoprire la nostra capacità di correre e giocare veloce. Non lo abbiamo fatto affatto l’anno scorso: dobbiamo ritrovarlo. Abbiamo imparato molte lezioni dal fallimento del Mondiale 2023 (18°), sono ciò che ci ha permesso di costruire il progetto che abbiamo per questa squadra. Che quando vincevamo le medaglie eravamo sempre nelle due o tre migliori difese del torneo. L’anno scorso siamo diventati di nuovo una squadra difensiva nella media. Il divario era vertiginoso sotto ogni aspetto: rimbalzo, percentuale avversaria. Siamo affondati in questa zona. Per prima cosa vogliamo ricostruire attorno a questo.

Abbiamo anche imparato lezioni dalla mancanza di coesione che ha colpito lo scorso anno. Questo ci preoccupava molto e questa prima settimana di preparazione ha contato molto per questo. Abbiamo avuto interviste individuali con i giocatori. La nostra squadra deve tornare ad essere quella che era ai Giochi di Tokyo (dove i Blues hanno vinto la medaglia d’argento) : una vera squadra. Sottoponiamo i nostri giocatori anche a una serie di test fisici, cosa che non facciamo sempre, e la loro forma è generalmente abbastanza buona, anche se alcuni hanno terminato la stagione con il club molto tardi.

READ  Tutti gli Azzurri in allenamento, con Tchouaméni, a due giorni da Austria-Francia

Le norme CNOSF ci impongono di completare l’organico a partire dal 6 luglio (annuncio previsto per l’8 luglio). Dobbiamo quindi ridurre il gruppo abbastanza rapidamente. Tra i due giocatori che ci hanno lasciato ieri (Mercoledì, Killian Hayes e Ousmane Dieng)non si poteva giocare con gli altri poiché non gli era permesso farlo (i giocatori con contratto NBA non possono più giocare sessioni di opposizione più di 28 giorni prima dell’inizio di una competizione internazionale, ndr) ma avevamo elementi di valutazione. Abbiamo fatto delle scelte. Vincitore (della carne) non ha ancora avuto il diritto di allenarsi ma è lì, abbiamo parlato molto, è davvero concentrato sulla competizione. Non vede l’ora di iniziare a prepararsi. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *