Warre Vangheluwe resiste per pochi millimetri e Sam Bennett vince



Non si gioca con le fughe e Warre Vangheluwe, vincitore venerdì della 4a tappa dei Quattro Giorni di Dunkerque, lo ha dimostrato ancora una volta. Il gruppo, notevolmente ridimensionato dal passaggio di sette selettivi settori acciottolati e che conduceva l'inseguimento dietro quattro uomini (il belga Warre Vangheluwe, il ceco Tomas Kopecky, nonché i francesi Alexis Gougeard e Samuel Leroux), non è infatti riuscito a farcela ritorno al suo ultimo rappresentante, che ha resistito sul filo.

Mentre il gruppo di testa aveva solo pochi secondi di vantaggio, Gougeard (Cofidis) è uscito da solo a meno di 2 chilometri dal traguardo. Se per un momento sembrava aver fatto la parte più difficile, Vangheluwe (Soudal Quick-Step) lo ha inseguito, catturandolo facilmente e lasciandolo andare immediatamente. Nel rettilineo finale, mentre il gruppo sembrava battuto, il neo-professionista ha alzato le braccia un po' troppo presto, senza rendersi conto che l'irlandese Sam Bennett (Decathlon AG2R La Mondiale), vincitore delle due tappe precedenti, gli stava tornando completamente addosso .

Ed è stato finalmente al fotofinish, al millimetro, che Vangheluwe, in lacrime in attesa dell'ufficializzazione del risultato, è stato dichiarato vincitore. Il suo primo successo tra i professionisti.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *