Wout Van Aert (Visma-Lease a bike) riprenderà le gare al Giro di Norvegia



“Non è sempre stato facile stare lontani, ma per fortuna posso guardare di nuovo al futuro” spiega il belga, la cui stagione è stata sconvolta dalle fratture multiple (clavicola, costole) e da una contusione ad un polmone. Se la iniziò rapidamente la sua riabilitazionenon ha potuto continuare la campagna delle classiche o prendere la partenza del Giro, che sperava di scoprire in questa stagione. “Al momento non posso allenarmi affatto”ha spiegato l'11 aprile per giustificare il suo ritiro dal Giro d'Italiadove la sua squadra è particolarmente sfortunata (quattro abbandoni compresi quelli di Christophe Laporte e Cian Uijtdebroeks, allora 5° assoluto).

« Non vedo l'ora di rimettermi il bavaglino, fretille Van Aert. Nelle ultime settimane ho potuto allenarmi sempre di più, ma è diverso dalle gare. Il mio obiettivo principale è mettermi alla prova e vedere come mi sento nel gruppo, senza altre aspettative. » Senza pensare quindi al Tour de France (29 giugno – 21 luglio), dove potrebbe diventare il leader dei calabroni in caso di assenza di Vingegaard. “Facciamo un passo alla volta”travolge, mentre i Giochi Olimpici di Parigi (corsa su strada il 3 agosto) costituiscono il suo grande obiettivo per l'estate.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *