Xander Schauffele guarda la testa del PGA Championship


Xander Schauffele non si è arreso. Messo sotto pressione dalle buone prestazioni di Collin Morikawa, Scottie Scheffler e Sahith Theegala, il californiano è riuscito a mantenere il comando al termine di questo secondo round (-12 totali). Per questo, è stato inizialmente offensivo andando a segno con quattro birdie (il primo grazie ad una superba corda a 3) nelle sue prime dieci buche, prima di concedere uno bogey a 11 a causa di un tre putt. Questo errore ha leggermente spezzato lo slancio del giocatore trentenne che ha poi accumulato par per completare un round di 68. È davanti a Collin Morikawa (-11) e Sahith Theegala (-10).

“Sicuramente non ho ottenuto il risultato che volevo. Mi sentivo come se avessi fatto dei colpi davvero buoni, alcuni colpi sfortunati sul fairway, ma è stato un bel tee time. Mi ha permesso di ambientarmi nel gioco Fare quel lungo putt alla terza buca è stata una buona cosa per farmi sentire un po' più a mio agio. »

65 (-6)

Come la migliore carta della giornata. Una performance di Collin Morikawa. L'americano si è distinto mettendo a segno 5 birdie di fila tra 4 e 8. Il vincitore del PGA Championship 2020 ha fatto un balzo in classifica ritrovandosi 2° (-11).

La storia di oggi: Scottie, l'inseguimento

Questa è la storia di questo 2° round. La mattina presto, Scottie Scheffler è stato arrestato dalla polizia e poi incarcerato per aver tentato, proprio all'ingresso del campo da golf Valhalla, di aggirare il luogo di un tragico incidente. Finalmente rilasciato, il numero uno del mondo ha messo da parte questo evento per giocare una partita di golf di cui possiede il segreto. Una giornata in cui sul percorso l'americano ha fatto quasi tutto bene: sei birdie per uno spauracchio.

READ  L'Espagnol Jesús Gil Manzano arbitra Atalanta-OM in Europa League

« Mi ci sono voluti alcuni buchi per sentirmi normale. Non ho avuto il tempo di svolgere la mia normale routine prima di una partita. Di solito sono molto vigile a riguardo. Non avrei mai immaginato di andare in prigione e ancor meno prima di una delle mie partenze. Sono felice di aver potuto passare una buona giornata. »

Con una seconda carta di 66 (-5) Scheffler restituisce una 42esima carta consecutiva allo stesso livello o migliore. Con un punteggio totale di -9, il vincitore del Masters è 4°, insieme a Mark Hubbard, Bryson DeChambeau e Thomas Detry. A -8, Tony Finau, Viktor Hovland e Austin Eckroat completano la top 10. Dopo 36 buche, il campione in carica, Brooks Koepka, è 11° (-7), in agguato.

La frase: “È bello vedere che il lavoro che abbiamo fatto inizia a dare i suoi frutti. Non ho giocato la scorsa settimana per essere fresco per questo torneo e sta funzionando. Mancano ancora due giorni ma è bello vedere che il mio gioco regge così bene a questo livello di competizione. »

McIlroy perde terreno, Fleetwood sul gong


In termini di delusioni, Rory McIlroy è sceso al 22° posto (-5). Sebbene ben lanciato con un birdie acquisito dalla buca numero 1, il nordirlandese non è riuscito a tenere il ritmo, come questo bogey alla 6 e soprattutto questo doppio bogey realizzato alla 12, a causa di un quattro putt. Il suo terzo birdie della giornata, appeso al 18, gli ha permesso di salvare il par. Anche lui vincitore, Tommy Fleetwood si è comunque allontanato, facendo un birdie a 16 e un'aquila a 18, per passare il gong sul lato destro della linea di taglio.

READ  In Australia, tre giocatori d'azzardo arrestati in un'indagine sulle scommesse

Al contrario, alcuni grandi nomi non saranno presenti durante la giornata del trasloco. È il caso di Ludvig Aberg, Jon Rahm (80°, in totale), Wyndham Clark, Phil Mickelson (116°, +4) e persino Tiger Woods (134°, +7). Il Tiger ha vissuto un inizio da incubo segnato da due doppi spauracchi e uno spauracchio realizzato nelle sue prime quattro buche. Il vincitore di 15 Major si è ripreso in seguito (tre birdie, due bogey) ma si è dovuto accontentare di un pesante 77.

Sul versante francese, altra giornata complicata per Matthieu Pavon. Il giocatore del Bordeaux non è riuscito a trovare la chiave sul percorso del Valhalla e ha restituito una carta da 77 (+6). Con +11 totali, il giocatore del PGA Tour finisce lontano dal taglio. Allo stesso modo, Victor Perez ha firmato un punteggio di 71 e si colloca al 139esimo posto (+8).



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *