Xavi ha pagato i suoi ripetuti dubbi sul futuro del Barça secondo Joan Laporta


La rottura è stata dolorosa tra Xavi e l'FC Barcelona. Licenziato dal suo presidenteJoan Laporta, mentre avrebbe dovuto continuare l'avventura alla guida del Barça la prossima stagione, il 44enne tecnico ha pagato i suoi ripetuti dubbi sul destino della sua squadra.

“Xavi ha fatto un buon lavoro, ha preso in mano la squadra in un momento molto difficile. L'anno scorso abbiamo vinto Campionato e Supercoppa, quest'anno le cose non sono andate bene ».ha detto Laporta duranteun episodio del podcast Barça One.

Il presidente del Barcellona ha concluso il suo intervento: “A febbraio avevo concordato che sarebbe partito a giugno, perché questo ci permetteva di non cercare urgentemente un sostituto. Poi ci ha chiesto di continuare. Siamo stati costretti di nuovo a fare una scelta. Xavi è una leggenda e il suo entusiasmo ci ha fatto prendere la decisione di trattenerlo (gli restava un anno di contratto). »

Un punto di svolta che ha fatto capire a Laporta che lui « dovevo dare un'altra spinta, ripensarci ». Una riflessione che lo ha portato a “Pensa ad Hansi Flick per tirare fuori il meglio da questa squadra”. L'allenatore tedesco ha firmato a fine maggio un contratto biennale con il Barça.

“Avremmo potuto gestire meglio questa situazione. Ma quando Xavi ha cambiato idea, abbiamo avuto una partita molto importante contro il Rayo, dove giocavamo per il secondo posto. La sua preoccupazione ci ha portato ad affrettare l’annuncio della nostra decisione. Non volevo ferire le persone che avevano bisogno di sapere cosa stava succedendo. »ha aggiunto il presidente, riferendosi al recente annuncio della nomina di Flick.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *