Xenia Smits (Bietigheim), l'amica opposta del Metz nelle semifinali di Champions League



I 600 tifosi del Metz avranno una stretta al cuore vedendo Xenia Smits nel campo opposto, questo sabato a Budapest nelle semifinali di Champions League. Il terzino sinistro e capitano del Bietigheim (1,82 m, 30 anni), pilastro della nazionale tedesca, ha segnato la storia del club lorenese (2015-2020), come Grace Zaadi, Laura Glauser e Laura Flippes (CSM Bucarest), che i Dragonnes liberarono nei quarti di finale (27-24, 29-23). Insieme a quest'ultima, ha portato il Metz ai quarti di finale di Champions League (2017), poi alla sua prima Final Four (2019, 4° posto).

“Lei è uno di quei giocatori straordinari che Metz ha rivelato, riassume Thierry Weizman, presidente della Lorena. È uno dei migliori difensori al mondo, ottima nell'uno contro uno e prima in contropiede. Un leader, un combattente, schietto, onesto e intelligente. Eravamo molto tristi di perderla. »

« Non è che non fossi felice lì, il Metz è un club incredibile, che mi ha fatto crescere e mi fa piacere rivederlo, precisa in un francese sempre ottimo, rotolando bene le R, la giocatrice, che conversa regolarmente con le sue ex compagne di squadra Laura Flippes e Marion Maubon. Sono arrivato molto giovane e ho davvero imparato ad essere professionale. Con Manù (Mayonnade, l'allenatore, ancora in carica oggi), Ho capito la pallamano, come giocare con i punti deboli dell'avversario, e ho imparato molto su me stesso, per avere anche un po' più di leggerezza. A volte mi sono sentito un po' solo, lontano dalla mia famiglia, ma ho stretto delle vere amicizie. Se me ne sono andato è stato perché volevo giocare le Final Four con una squadra tedesca. La gente pensava che non fosse possibile cambiare le cose in Germania, ma ci siamo riusciti. » Erano ventinove anni, dal Walle Bremen del 1995, che nessuna squadra d'oltre Reno raggiungeva le quarti di finale della C1 femminile. E l'ultimo trionfo tedesco risale a Lützlinden nel 1991.

READ  I New York Islanders e i Tampa Bay Lightning reagiscono agli spareggi della NHL

“I Messines saranno super preparati, sono sicuro che Manu (Maionese, allenatore) non ha dormito dal sorteggio e saprà tutto di noi

Xenia Smits, terzino sinistro di Bietigheim

Quindi Smits lascia felicemente il costume preferito alla sua ex squadra. “Soprattutto per la loro esperienza: è la terza volta che vengono qui, sono il doppio di noi, sorrise l'alta bruna. Saranno super preparati, ne sono sicuro Manu (Maionese) non ha dormito dal sorteggio e guarda « Bietigheim, Bietigheim, Bietigheim », saprà tutto di noi. E' una squadra molto forte fisicamente, con un gioco che integra molto le ali. Ma siamo fiduciosi, non abbiamo nulla da perdere. La maggior parte dei giocatori sta insieme da tre anni, è un grande progresso. »

Eliminati nella fase a gironi la scorsa stagione, i campioni di Germania hanno sorpreso i danesi dell'Herning-Ikast all'ottavo turno (29-27, 31-31), poi quelli dell'Odense ai quarti (30-26, 30-32). Anche con il portiere Gabriela Moreschi, l'inossidabile 39enne polacca Karolina Kudlacz-Gloc o le olandesi Inger Smits (sua omonima) e Kelly Dulfer, potranno dare filo da torcere al Metz.

READ  Difficile rimonta per Gabby Douglas all'American Classic

Da quattro anni Xenia Smits, originaria di Anversa in Belgio, naturalizzata tedesca a 19 anni, si sente pienamente realizzata, insieme al suo compagno e non lontano dalla sorella Munia, anche lei giocatrice professionista della Bundesliga Frauen di Neckarsulm. “Ho acquisito esperienza, soprattutto dopo l’infortunio alla spalla subito prima del mio arrivo, lei dice. Ho capito che, anche quando sei ferito, hai ancora valore. La fiducia dell'allenatore mi ha fatto ritrovare la gioia di giocare a pallamano, non è solo un lavoro. »

Farà volentieri molti straordinari quest'estate alle Olimpiadi di Parigi (25 luglio-10 agosto per il torneo femminile) con la Nationalmannschaft, che si è qualificata per la prima volta in sedici anni. Un altro bell'incontro con la Francia.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *