Yakuba Ouattara (Monaco): “Dobbiamo metterci in ginocchio” dopo la quinta partita contro il Fenerbahçe



Yakuba Ouattara (capitano dell'AS Monaco, prima della partita 5 contro il Fenerbahçe): “È la partita più importante della stagione, vita o morte. Dobbiamo uscire in ginocchio. Sarà importante mantenere la stessa energia che nel gioco 4 (62 punti subiti), per non lasciarli sistemare. Quando acquisiscono fiducia, diventa molto complicato. Dobbiamo essere aggressivi in ​​difesa, controllare il rimbalzo, fidarci di più in attacco, condividere la palla e coinvolgere tutti. Abbiamo esperienza di queste partite 5 (sconfitta nel 2022 contro l'Olympiacos, vittoria nel 2023 contro Tel Aviv), Sono incontri dove bisogna dare il 1000%, senza ritegno, vincerà la squadra che più lo vorrà.

(Sugli incidenti dopo la partita 4 e l'invasione del campo) È dietro, per fortuna non dobbiamo giocare di nuovo lì. Saremo con il nostro pubblico e la loro energia. Appena tornati negli spogliatoi (dopo la partita 4), abbiamo iniziato a voltare pagina. Non vogliamo vedere questo tipo di eventi e fortunatamente non ci sono state sanzioni per i giocatori (Jaron Blossomgame ha ricevuto un avvertimento). Ma in questa partita abbiamo fatto l'impossibile contro una squadra che in casa ha perso pochissimo. (3 volte in 19 partite) e che non era mai stato battuto fuori. È una spinta enorme, ma la parte più difficile sarà domani (Mercoledì). »

« Dobbiamo concentrarci solo sulla partita, prendere buone decisioni e tirare bene »

READ  Cinque francesi ai quarti di finale dei Mondiali di BMX

Sasa Obradovic, allenatore dell'AS Monaco

Donatas Motiejunas (perno dell'AS Monaco): “Sappiamo cosa c’è in gioco. Sarà molto fisico, molto teso e vincerà la squadra che riuscirà a gestire meglio questi elementi. Le due partite 5 che abbiamo giocato erano diverse ma ogni volta è stato snervante. Sono partite che dimostrano davvero il carattere della squadra, ne abbiamo già parlato prima di gara 4, tutto dipenderà dall'impegno che faremo. »

Sasa Obradovic (allenatore dell'AS Monaco): “La cosa più importante sarà non bruciarci le ali in questo tipo di partite, dobbiamo avere pazienza, sappiamo cosa dobbiamo fare. In gara 1 non abbiamo reagito bene quando loro erano più aggressivi. Tutti devono mettere da parte le distrazioni, agenti, tifosi, arbitri. Dobbiamo concentrarci solo sulla partita, prendere buone decisioni e tirare bene. (Il ritorno di John Brown, infortunato alla spalla?) Si è allenato oggi (martedì). Prenderemo una decisione all’ultimo minuto prima della partita.

(Sugli episodi della partita 4) Nessuno dovrebbe più pensarci. Non possiamo rimanere nell’emozione. Ho visto che la gente avrebbe voluto una sanzione più grande contro il Fenerbahçe (a cui è stata comminata una multa di 30.000 euro) ma temevo soprattutto che un mio giocatore venisse sanzionato in questo momento cruciale della stagione. L'abbiamo visto la scorsa stagione con il Partizan Belgrado (due giocatori squalificati dopo una rissa generale contro il Real Madrid), è la cosa peggiore che potesse succedere. »

READ  Il presidente dell'OM Pablo Longoria promette "inferno" all'Atalanta in Europa League



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *