Yannick Borel si ritira dagli Europei, Alexandre Bardenet ha convocato la gara a squadre



Ci sono stati così tanti colpi di scena in questa stagione olimpica della spada maschile che è impossibile classificare gli eventi più improbabili. La concorrenza è molto dura ma la puntata di questo giovedì mattina agli Europei di Basilea (Svizzera) si colloca senza dubbio in un'ottima posizione in cima alla classifica.

Afflitto da un infortunio muscolare al tendine del ginocchio destro dopo l'allenamento di venerdì nel suo club di Levallois-Perret, Yannick Borel si è ritirato questo giovedì mattina, pochi minuti prima dell'inizio della fase a gironi. Il campione del mondo 2018 ha comunicato all'organizzazione il suo infortunio ma non si è presentato davanti alla pista 12 della St Jakobshalle, dove era atteso alle 9 del mattino.

Un infortunio di cui non conosceva l'esistenza il direttore generale della spada maschile, Gauthier Grumier, il 6° schermidore al mondo ad essersi recato in Svizzera senza avvisare la dirigenza dei Blues. Solo nel tardo pomeriggio di mercoledì il 35enne guadalupano ha ricevuto una controindicazione medica da parte dello staff della squadra francese, senza che fosse ancora definita la sua partecipazione ai Giochi Olimpici di un mese.

READ  Sasha Zhoya, Renaud Lavillenie, Louise Maraval... Cosa ricordare della 3a giornata dei Campionati Francesi

Quadruplice campione europeo, Borel aveva già saltato l'appuntamento continentale del 2023 per curare una frattura al piede, contratto mentre sfondava una porta in un bagno di sangue. Ritornato alle competizioni dai Campionati del Mondo di Milano (Italia) la scorsa estate, l'ex numero 1 del mondo ha poi dominato la corsa interna per la qualificazione olimpica per l'anno finanziario 2023-2024, in particolare vincendo il Gran Premio di Budapest (Ungheria) nel mese di marzo.

Bardenet torna per l'evento a squadre

Una stagione che Borel, il campione olimpico Romain Cannone e Alexandre Bardenet hanno trascorso fuori dall'Insep, lasciandola col botto a settembre a causa di un conflitto aperto con l'ex direttore generale, Hugues Obry. Una guerra interna che avrà fatto marcire l'intera stagione del clan francese e che lo rode ancora oggi, visto che Cannone e Borel hanno svolto al loro posto la preparazione a questo Europeo, fornendo il loro appoggio al Bardenet, non selezionato nella rivelata Selezione olimpica a fine maggio.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *