Yannick Bru, allenatore dell’UBB: “Siamo convinti che questo rugby ci porterà alla vittoria”



« Sabato sera dobbiamo aspettarci un attacco-difesa tra UBB e Stade Français?
È una buona scorciatoia. Ogni partita della fase finale ha il suo scenario, ma è ovvio che ogni squadra farà affidamento sulla propria identità. Non si tratta, a due partite dalla fine della stagione, di cambiare ciò che ci ha reso forti e ha rafforzato la nostra fiducia. Quindi sì, penso che non abbiamo la stessa filosofia di gioco dello Stade Français. Ma il bello del rugby è proprio questo: ci sono tanti modi per centrare l’obiettivo. Crediamo fermamente in questa identità di gioco che ci ha dato piacere e ci ha permesso di attaccare, anche se durante tutta la stagione non è stato tutto perfetto. Siamo convinti che sarà questo rugby a portarci alla vittoria. Ci sarà una contrapposizione stilistica e non ho dubbi che l’arbitro permetterà al nostro rugby di svilupparsi.

Giocare una semifinale in casa è un chiaro vantaggio nella fase finale?
Per fortuna, quest’anno le semifinali si giocheranno a Bordeaux. Francamente avevamo un patto di fiducia con i nostri sostenitori. Volevamo qualificarci per queste semifinali per rispetto nei loro confronti. Ecco, quel peso è sparito. Adesso è una partita della fase finale, l’impostazione non conta più, la qualità degli arbitri farà sì che saranno abbastanza impermeabili alla pressione del pubblico. Spesso diciamo ai nostri giocatori che il pubblico non entra mai in campo per giocare. Beh, non l’ho mai visto da quando alleno, tranne forse una volta con Lucien Harinordoquy, il padre di Imanol (sorriso)

READ  Arthur Rinderknech si infortuna in un gesto di frustrazione e si arrende al 2° turno del Roland-Garros

Hai raccontato ai tuoi giocatori le tre semifinali perse dall’UBB nelle ultime stagioni? Possono avere un impatto psicologico su di loro?
In effetti non ne abbiamo parlato. Stiamo vivendo la nostra avventura. Ci sono tante persone nuove nello staff dell’UBB, anche alcuni nuovi giocatori. Noi stiamo seguendo la nostra strada, siamo consapevoli che l’UBB gira ancora di più e che il lavoro svolto finora è di grande qualità. Prendiamo questa staffetta, sperando di fare un po’ meglio negli ultimi metri di gara. Ma non abbiamo alcuna garanzia.

“Siamo consapevoli che l’UBB sta girando intorno al cespuglio da un po’”

Il successo dei tuoi tre quarti durante tutta la stagione è stato fonte di motivazione per i tuoi attaccanti?
È vero che alcuni settori hanno funzionato molto bene. Ma sapevamo anche che se funzionavano bene era perché altri lavoravano nell’ombra per portare la luce. Penso in particolare alla nostra difesa. Tutto è così interconnesso nel rugby oggi che è la nostra difesa che ci permette di recuperare buoni palloni offensivi, il nostro attacco che ci permette di non alimentare l’attacco avversario, ecc. E’ vero che in alcune partite di questa stagione, in particolare a Tolosa o La Rochelle, abbiamo mostrato alcuni segnali che ci hanno portato lontano dagli alti livelli, soprattutto nel settore della conquista diretta. Quindi abbiamo lavorato su questo aspetto e mi sembra che durante gli ultimi grandi incontri lo abbiamo corretto. Ora abbiamo un tutto molto omogeneo.

READ  L'allenatore del Montauban (Pro D2) Pierre-Philippe Lafond ha ringraziato

Una squadra che ha giocato uno spareggio parte necessariamente con un handicap contro un’altra che ha potuto riposare per due settimane?
La risposta verrà data alla fine del film. Abbiamo lavorato molto sul minutaggio dei nostri ragazzi. Vedrete che il nostro gruppo sarà diverso da quello che ha affrontato il Racing 92 lo scorso fine settimana, che era a sua volta diverso dal gruppo che ha giocato contro l’Oyonnax (26a giornata). E se ci qualificheremo per la finale, anche la prossima settimana il girone sarà diverso, perché sappiamo bene che stiamo praticando uno sport di velocità e accelerazione e che tutto questo conterà. Credo che i 23 che schiereremo sabato avranno un buon livello di freschezza per far fronte. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *