Yannick Bru (UBB) dopo la vittoria contro il Racing: “Abbiamo finito con pochissima benzina nel serbatoio”



Yannick Bru (allenatore dell'UBB, vittorioso per il Racing nei play-off31-17): “La partita è stata quella che ci aspettavamo, ovvero una grande resa dei conti. Per diverse partite, il Racing ha posto l'accento sulla zona ruck. In difesa è stata una squadra che ha concesso pochissimi punti. Sapevamo che ci sarebbe stato un grande incontro sulle zone di contatto. Ciò si è verificato nei primi quindici minuti della partita. Era un tutti contro tutti.

Sapevamo anche, con le individualità che avevano alle spalle e le assenze che avevano davanti, che parte della soluzione si trovava nella lotta collettiva che li attendeva. I nostri attaccanti hanno risposto con un gioco interessante fatto di conquiste aeree e maul, che ha generato anche punti e rigori. Siamo molto orgogliosi del comportamento dei giocatori che hanno accettato questa sfida. Siamo anche consapevoli di aver terminato con pochissima benzina nel serbatoio. Gli ultimi quindici minuti sono stati difficili per vari motivi.

« Sarebbe stata un'umiliazione non presentarsi alle semifinali di Bordeaux dopo i bei momenti vissuti in questa stagione »

Yannick Bru, allenatore dell'UBB

Ci siamo tolti un grosso peso dalle spalle perché se non ne avessimo mai parlato tra di noi e se non lo avessimo mai sottolineato con i giocatori, sarebbe stata un'umiliazione non presentarsi alle semifinali di Bordeaux dopo i bei momenti vissuti avuto questa stagione. A volte, quando non parli delle cose, queste sono ancora più presenti nella tua mente (sorriso). Questo spiega perché c'è stato nervosismo nel prepartita, all'inizio della gara, qualche fallo di mano, un'indisciplina un po' insolita.

Eravamo tutti consapevoli che stavamo giocando alla grande questa (domenica) sera rispetto ai nostri tifosi. Il pubblico è stato magnifico, francamente sarebbe stato disonorevole non offrirgli una semifinale. Sapevamo che eravamo attesi. I giocatori stasera avevano una missione, non divertirsi ma rispettare gli impegni presi ad inizio stagione.

Romain Buros (UBB posteriore): “Rispetto alle qualificazioni degli altri anni, questa sera la gioia è un po’ più misurata. Vogliamo andare un po' oltre. Sappiamo cosa aspettarci tra sei giorni, perché accadrà molto rapidamente. Lo Stade Français è pronto da più di una settimana. Sarà una dura lotta. Non siamo riusciti a vincere contro di loro quest'anno.

READ  Quanto guadagnerà il vincitore del Tour de France?

“Sono soprattutto i nostri grandi che stasera giocheranno una partita molto importante. Sono loro che vincono”

Romain Buros, terzino dell'UBB

Stasera, in difesa, siamo stati abbastanza bravi, soprattutto nel primo tempo. Nella seconda siamo stati leggermente superati perché eravamo in vantaggio nel punteggio. Loro sono riusciti a fare progressi, noi abbiamo avuto salite un po’ meno aggressive. Sono soprattutto i nostri grandi che hanno una partita molto importante. Sono loro che la vincono. Anche se quest’anno ci sono stati periodi in cui sono stati un po’ più in difficoltà, hanno comunque lavorato duro per migliorare. E stasera penso che dobbiamo la partita a loro. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *